MotoGP | Bastianini: “E’ un’emozione molto forte” [VIDEO]

"Concettualmente si vede che la moto è stata creata in Italia"

MotoGP | Bastianini: “E’ un’emozione molto forte” [VIDEO]MotoGP | Bastianini: “E’ un’emozione molto forte” [VIDEO]

Il campione del mondo Moto2, Enea Bastianini, questa sera ha svelato i colori della sua Ducati del team Esponsorama Racing. La “Bestia” dividerà il team con Luca Marini e, intervistato per Sky da Antonio Boselli si è detto molto emozionato per aver finalmente raggiunto il suo sogno: correre in MotoGP.

Dichiarazioni Enea Bastianini su debutto in MotoGP

“E’ un’emozione molto forte, ne è valsa la pena alzarsi alle 5 della mattina per venire qua. Sarà il mio primo anno in sella alla MotoGP con la Ducati del team Avintia e credo che potremo cavarci le nostre soddisfazioni durante l’anno, anche se sappiamo benissimo che la MotoGP sarà una categoria difficile, magari ci vorrà un po’ di apprendistato”.

Dichiarazioni Enea Bastianini su cambio numero di gara

“Dispiace perché è il numero con cui ho vinto il mondiale l’anno scorso però alla fine mi sono dovuto adattare, ho dovuto cambiare il numero e per vari motivi ho deciso di mettere il 23 anche perché sarà la mia prima stagione in MotoGP e ho appena compiuto 23 anni. Era un numero che assomigliava molto al 33 quindi ho optato per quello”.

Dichiarazioni Enea Bastianini sulla moto

“La cosa che mi colpisce di più è che è molto diversa rispetto a tutte le altre moto, concettualmente si vede che è stata creata in Italia. Si vede dai dettagli in carbonio, mi piace così e soprattutto questo codone diverso dal solito, non lo so, mi dà i brividi. Non vedo l’ora di iniziare, di salirci sopra e vedere quanti cavalli ha effettivamente”.

Dichiarazioni Enea Bastianini su confronto con piloti MotoGP

“Sicuramente sono nomi importanti. Penso che con Luca avremo un ottimo rapporto, non siamo mai stati compagni di squadra ma è un pilota molto tranquillo quindi credo che potremo fare grandi cose. Sicuramente, all’inizio sarà difficile ed entrare in pista con Valentino, Marquez, con piloti che hanno fatto la storia degli ultimi 15-20 anni sarà fantastico. Poi ovviamente diventeranno avversari come tutti gli altri e chissà se un giorno riusciremo anche a batterli”.


Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati