MotoGP | Gp Portimao Gara: Francesco Bagnaia, “Non avrei voluto concludere così la mia ultima gara con Pramac”

"Se sono cresciuto come pilota è sicuramente grazie a loro" ha aggiunto il pilota del team Pramac

MotoGP | Gp Portimao Gara: Francesco Bagnaia, “Non avrei voluto concludere così la mia ultima gara con Pramac”MotoGP | Gp Portimao Gara: Francesco Bagnaia, “Non avrei voluto concludere così la mia ultima gara con Pramac”

MotoGP Gp Portogallo Portimao Ducati Pramac Gara -E’ durato solo poche curve il Gran Premio del Portogallo, ultima tappa del Motomondiale 2020, di Francesco Bagnaia.

Il pilota torinese, che partiva delle retrovie, dopo la prima curva è stato colpito involontariamente da Mir al braccio destro. Il dolore provocato dal colpo, l’ho costretto al ritiro. Rientrato al box è stato sottoposto ad esami che hanno escluso lesioni. “Pecco” saluta il team Pramac prima di approdare nel team Ducati ufficiale nel 2021.

Dichiarazioni Francesco Bagnaia MotoGP 2020 Gp Portogallo Portimao Gara

“Non avrei voluto concludere così la mia ultima gara con Pramac Racing ma è andata così, è stato un anno complicato ma insieme siamo riusciti a superarlo e ci siamo tolti anche delle soddisfazioni. Ringrazio tutto il team per il lavoro fatto e per come mi hanno fatto sentire in questi anni, se sono cresciuto come pilota è sicuramente grazie a loro. Sono incredulo e arrabbiato, non era questo che mi aspettavo dall’ultima gara della stagione. Io quando salgo in moto do il mio 100% sempre e nonostante i problemi. A causa di un contatto con Mir al primo giro mi è uscita la spalla e ho avvertito subito un dolore fortissimo che mi ha costretto a ritirarmi, dopo solo 3 curve. A prescindere da questo chiudo il 2020 con l’amaro in bocca per le occasioni perse, ma con la consapevolezza che tutto questo è servito per farmi crescere, come pilota e come persona e ho ancora tanto da imparare, sono giovane, ma so che con il duro lavoro e con i sacrifici arriveremo a riscattarci. Sono già pronto e focalizzato su quelli che sono i miei obiettivi per il 2021 e comincerò a lavorare fin da subito.
Ringrazio il Team Pramac, Checco Guidotti, Paolo Campinoti insieme alla mia squadra per questi due anni . Due anni di alti e bassi dove ne abbiamo passate tante insieme. Porterò sempre con me i momenti belli che abbiamo condiviso e i momenti difficili. Tutto il mio percorso con loro è stato utile per imparare e migliorarsi e non me ne dimenticherò.
In bocca al lupo Team e per qualsiasi cosa, sarò nel box di fianco”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati