MotoGP | Gp Portimao Gara: Alex Marquez, “Una gara dura con tante battaglie contro piloti esperti”

"Guardando indietro avremmo potuto migliorare e ottenere risultati prima" ha aggiunto il pilota del team Honda Repsol

MotoGP | Gp Portimao Gara: Alex Marquez, “Una gara dura con tante battaglie contro piloti esperti”MotoGP | Gp Portimao Gara: Alex Marquez, “Una gara dura con tante battaglie contro piloti esperti”

MotoGP Gp Portogallo Portimao Honda Repsol Gara – Alex Marquez ha chiuso il Gran Premio del Portogallo, ultima tappa del Motomondiale 2020, in nona posizione.

Il pilota del team Honda Repsol partito dalle retrovie è riuscito pian piano a recuperare posizioni chiudendo in top ten l’ultima gara con il team Honda Repsol.

Dichiarazioni Alex Marquez MotoGP 2020 Gp Portogallo Portimao Gara

“Una gara dura con tante battaglie contro piloti esperti, mi sono divertito molto sulla moto. Abbiamo lottato con Mir al primo giro, poi Valentino, poi Fabio ed abbiamo potuto imparare molto da questi piloti esperti, svelando più segreti. La posizione di partenza ancora una volta ci ha fatto male perché il nostro ritmo era abbastanza buono per lottare per il quarto posto, ma abbiamo messo insieme un altro bel recupero. Inoltre, complimenti ad Arenas ed Enea per i Campionati del Mondo Moto3 e Moto2 dopo due gare molto combattute. Guardando indietro, ovviamente ci sono alcune cose che avremmo potuto fare per migliorare e ottenere risultati prima, ma di solito parto più lentamente nella maggior parte delle categorie, ma non mi arrendo mai e ci arriviamo. Abbiamo ottenuto due podi quest’anno, il che era un sogno prima dell’inizio della stagione. Uno era in condizioni speciali ma il podio ad Aragon è stata la ciliegina sulla torta. Sfortunatamente, non siamo riusciti a consegnare il titolo di Rookie of the Year a delle gare ad Aragon e Valencia, ma restiamo molto soddisfatti di quello che abbiamo fatto nella seconda metà dell’anno. Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile quest’anno dalla Dorna ai nostri sponsor e ai tifosi in casa e in tutto il mondo. Certo, mi sarebbe piaciuto avere i fan in pista, ma non è stato possibile, e spero che quest’anno siamo riusciti a dare loro un bello spettacolo. È stato un anno molto difficile per tutti nel mondo lontano dal circuito “.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati