MotoGP | Continua la polemica tra Crutchlow e Lorenzo che scrive, “Ha più cadute che vittorie, testerà la resistenza”

"Yamaha e Ducati hanno vinto meno senza di me" ha aggiunto il maiorchino

MotoGP | Continua la polemica tra Crutchlow e Lorenzo che scrive, “Ha più cadute che vittorie, testerà la resistenza”MotoGP | Continua la polemica tra Crutchlow e Lorenzo che scrive, “Ha più cadute che vittorie, testerà la resistenza”

MotoGP – Non sembra volersi placare la polemica scoppiata negli ultimi giorni tra Jorge Lorenzo e Cal Crutchlow, con quest’ultimo che il prossimo anno vestirà i panni di collaudatore Yamaha, gli stessi che, anche se poco, ha indossato il penta campione nell’ultimo anno.

L’inizio della polemica tra Lorenzo e Crutchlow

Il maiorchino inizialmente rispondendo con su Twitter aveva commentato la notizia del passaggio del testimone con “E’ come scambiare l’oro con il bronzo”. Poco dopo è il britannico a rispondere per le rime e dice: “In realtà lo rispetto molto come pilota, d’altronde stiamo parlando di un cinque volte campione del mondo. Ha un talento molto, molto speciale. Ma questo non significa che sia un grande test rider, è piuttosto semplice. Non mi interessa di ciò che dice, va sempre in giro a parlare in continuazione. Io sono felice di avere molte cose da fare, ho una famiglia e degli amici. Lui ovviamente a casa si annoia e basta“.

Lorenzo rincara la dose su Crutchlow

L’ultima stoccata però l’ha lanciata lo spagnolo, che su Instagram rispondendo ad una domanda di un fan ha rincarato la dose: “Dire che non sono un buon collaudatore è come dire che il mondo è quadrato, gli ingegneri di Yamaha e Ducati conoscono le mie capacità di far evolvere una moto e di renderla sempre più veloce. Se parliamo solo di numeri, è un dato di fatto che entrambe le squadre hanno avuto sempre meno vittorie da quando me ne sono andato. Per quanto riguarda Cal, è uno dei piloti con il minor numero di vittorie e il maggior numero di cadute degli ultimi 10 anni, sarà un grande pilota per testare la resistenza della moto“.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati