MotoGP | Gp Portimao FP2: Zarco davanti a Vinales, Rossi in affanno

Ottimo il terzo tempo dell'Aprilia di Aleix Espargarò

MotoGP | Gp Portimao FP2: Zarco davanti a Vinales, Rossi in affannoMotoGP | Gp Portimao FP2: Zarco davanti a Vinales, Rossi in affanno

MotoGP Gp Portogallo Portimao Prove Libere 2 – Johann Zarco si è aggiudicato la seconda sessione di prove libere del Gran Premio del Portogallo, ultimo appuntamento della MotoGP 2020 in programma domenica sullo splendido tracciato di Portimao.

Il pilota del Team Ducati Avintia e prossimo pilota Ducati Pramac ha fatto segnare il miglior tempo con il crono di 1:39.417 mettendosi alle spalle Maverick Vinales su Yamaha, staccato di 0.119s.

Terzo tempo per l’Aprilia di Aleix Espargarò, che si conferma velocissima anche nelle FP2 e che precede la Yamaha Petronas di Fabio Quartararo e la KTM di Brad Binder.

Il neo Campione del Mondo Joan Mir è sesto e davanti alla Ducati di Andrea Dovizioso e alla KTM di Pol Espargarò. Chiudono la Top Ten Jack Miller su Ducati Pramac e Franco Morbidelli, Yamaha Petronas. Questi sono i piloti qualificati alla virtuale Q2.

Subito fuori Stefan Bradl (Repsol Honda), Takaaki Nakagami (Honda LCR) e Miguel Oliveira, il più veloce delle FP1. Francesco Bagnaia con la Ducati Pramac è quindicesimo, subito davanti a Lorenzo Savadori, mentre Danilo Petrucci è diciannovesimo.

Ancora in difficoltà Valentino Rossi, solamente ventunesimo e autore di una scivolata senza conseguenze. Il “Dottore” paga un gap dalla vetta di quasi due secondi, esattamente 1.862s. Dietro ha solo il tester KTM Mika Kallio, il capitolo Yamaha Factory rischia di chiudersi nel peggiore dei modi, anche se c’è ancora tempo per recuperare.

MotoGp Prove Libere 2 Valencia - GP Comunitat Valenciana - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


Valencia - GP Comunitat Valenciana - Risultati Prove Libere 2

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

2 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati