MotoGP | Gp Portimao Day 1: Dovizioso, “La gente si dimentica di quanto bene abbiamo fatto con la Ducati”

Dovizioso ha aggiunto: "Vorrei fare una buona gara e giocarmi le posizioni in Campionato"

MotoGP | Gp Portimao Day 1: Dovizioso, “La gente si dimentica di quanto bene abbiamo fatto con la Ducati”MotoGP | Gp Portimao Day 1: Dovizioso, “La gente si dimentica di quanto bene abbiamo fatto con la Ducati”

MotoGP Gp Portogallo Portimao Ducati Day 1 – Andrea Dovizioso ha ottenuto il settimo tempo nella prima giornata di prove del Gran Premio del Portogallo, ultimo appuntamento della MotoGP 2020 che si disputerà domenica sul toboga Portimao.

Il “Dovi” alla sua ultima gara con la Ducati cercherà di chiudere al meglio un’avventura durata 8 anni e che per ben tre volte lo ha portato a sfiorare il titolo. Ecco cosa ha detto il forlivese.

Dichiarazioni Andrea Dovizioso MotoGP 2020 Gp Portogallo Portimao Day 1

“Vorrei fare una buona gara e giocarmi le posizioni in Campionato. La pista è molto particolare, stretta e non ti permette di sfruttare al massimo il motore della MotoGP. La pista è affascinante soprattutto per gli spettatori, non tanto per il mio stile di guida, semplicemente perchè la pista è lenta e si usano marce cortissime e devi sempre usare l’angolo. La moto tende molto ad impennarsi. Questa mattina quando sono entrato per la prima volta è stato molto difficile, abbiamo faticato ad individuare un buon setup, ma poi il feeling è migliorato. Sarà molto importante capire il comportamento delle gomme.”

Dichiarazioni Andrea Dovizioso chiusura avventura Ducati MotoGP 2020 Gp Portogallo Portimao Day 1

“La gente si dimentica di quanto bene abbiamo fatto con la Ducati e all’inizio della nostra avventura nessuno se losarebbe aspettato. Quando siamo partiti eravamo lontani e non ci aspettavamo di andare così avanti. Tanta ‘roba’ giocarsi il Campionato per tre anni, nessuno se lo aspettava. Per quanto riguarda questa stagione mi aspettavo di meglio, ma questo è il Motorsport.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati