MotoGP | Gp Portimao: Michelin, “Mescole scelte solo in base ai test”

Per il gp la Michelin porterà 4 mescole all'anteriore e al posteriore

MotoGP | Gp Portimao: Michelin, “Mescole scelte solo in base ai test”MotoGP | Gp Portimao: Michelin, “Mescole scelte solo in base ai test”

MotoGP Gp Portogallo Portimao Michelin – L’ultimo appuntamento del Motomondiale 2020, Il Gran Premio del Portogallo, sarà anche uno dei più impegnativi per Michelin.

Il circuito di Portiamo misura 4.592 m e conta nove curve a destra e sei a sinistra. La sua caratteristica peculiare però sono gli accentuati dislivelli che gli valgono il soprannome di “Montagne Russe”. In occasione del Gp la Michelin ha deciso di portare 4 gomme diverse, al contrario delle solite 3. All’anteriore saranno disponibili le soft, medie e dure simmetriche, più una quarta, sempre dura, asimmetrica con la spalla destra più duro. Al posteriore invece saranno tutte asimmetriche tranne la quarta scelta aggiuntiva che sarà invece una Hard simmetrica.

Dichiarazioni Piero Taramasso Responsabile Michelin Motorsport

“Questo è un modo entusiasmante per portare la stagione al culmine, con una visita a un circuito nuovo di zecca e una nuova sfida che deve affrontare. È sempre un momento molto intrigante e intenso quando andiamo da qualche parte per la prima volta, poiché abbiamo solo dati di test, quindi stiamo lavorando alla cieca senza alcuna informazione sostanziali. Detto questo però, abbiamo fatto un test davvero buono e positivo sia con i piloti della MotoGP su moto da strada sia con i collaudatori che utilizzano le moto che correranno questo fine settimana e abbiamo scelto le mescole in base ai dati raccolti da tutti i piloti e moto. La pista sembra molto spettacolare e non vediamo l’ora di correre lì. È un peccato che non ci siano spettatori per fare una vera gara di fine stagione, ma nel clima di oggi questo è qualcosa che dobbiamo accettare e la Michelin farà tutto il possibile per dare a tutti i tifosi che guardano da casa una gara davvero divertente. “

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati