MotoGP | Gp Portimao: Dovizioso, “Dispiace non essere riuscito a conquistare il titolo, ma non mi sento un perdente”

"Petrucci? Lo considero un ragazzo speciale. Il nostro rapporto è migliorato durante gli anni" ha aggiunto il forlivese

MotoGP | Gp Portimao: Dovizioso, “Dispiace non essere riuscito a conquistare il titolo, ma non mi sento un perdente”MotoGP | Gp Portimao: Dovizioso, “Dispiace non essere riuscito a conquistare il titolo, ma non mi sento un perdente”

MotoGP Gp Portogallo Portimao Ducati – Dopo otto anni, Andrea Dovizioso si prepara a vivere l’ultimo weekend vestito di Rosso Ducati.

Il pilota forlivese, che ha chiuso l’ultimo Gp di Valencia in ottava posizione, spera di fare bene sul tracciato inedito di Portimao, ma il pensiero sarà sicuramente costantemente rivolto verso domenica, quando scenderà in pista per l’ultima volta in sella alla Descmosedici con la quale ha condiviso gioie e dolori negli ultimi anni.

Dichiarazioni Andrea Dovizioso ultima gara con Ducati e MotoGP 2020 Gp Portogallo Portimao

“L’obiettivo è finire con un bel risultato. Il secondo e il terzo posto nel Mondiale sono un po’ difficili da raggiungere, ma affrontiamo una nuova pista e tutto è possibile. Voglio godermi al massimo l’ultima gara con Ducati. Mi mancherà il mio capo ingegnere, fondamentale nel mio percorso: abbiamo ottenuto insieme grandi risultati, ma viviamo vicini e ora avrò più tempo da trascorrere a casa. In questi anni ci sono stati tanti momenti emozionanti: la vittoria più bella è quella in Austria 2019, perché quello era un momento complicato con la Ducati e Marquez sembrava averne di più dopo le prove. Vincere in quel modo all’ultima curva è stato meraviglioso. E’ impossibile fare tutto al meglio, ma ritengo importante quanto ho fatto per la Ducati. Non ho conquistato il titolo, ma non mi sento un perdente o uno sconfitto, ricordiamo da chi siamo stati battuti e da dove partivamo. Credo sia un aspetto molto importante. Chiaramente dispiace non essere riuscito a conquistare il titolo, ma in questi anni sono cresciuto sia come pilota sia come uomo. Petrucci? Lo considero un ragazzo speciale. Il nostro rapporto è migliorato durante gli anni ed è stato positivo anche per la crescita della moto: abbiamo un metodo di lavoro simile, credo sia stato positivo per entrambi”.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP | Andrea Dovizioso infortunio in motocross

Il forlivese sembra non aver riportato nulla di grave ma sono in corso accertamenti medici
Condividi su WhatsAppMotoGP – Non è partita nel migliore dei modi l’avventura in motocross di Andrea Dovizioso. Il forlivese infatti