MotoGP | GP Portimao, l’impegno del sistema frenante all’Algarve

Secondo Brembo, Portimao è un tracciato poco impegnativo per i freni

MotoGP | GP Portimao, l’impegno del sistema frenante all’AlgarveMotoGP | GP Portimao, l’impegno del sistema frenante all’Algarve

Secondo i tecnici Brembo che lavorano a stretto contatto con il 100 per cento dei piloti del Mondiale MotoGP, l’Algarve International Circuit rientra nella categoria dei circuiti scarsamente impegnativi per i freni. In una scala da 1 a 5 si è meritato un indice di difficoltà di 2, il più basso del campionato 2020.

I continui saliscendi che la caratterizzano rendono difficile per i piloti calibrare le staccate, con il rischio di arrivare lunghi in discesa o di frenare troppo presto in salita: in discesa si tocca una pendenza massima del 12 per cento e in salita del 6 per cento, mentre l’inclinazione trasversale tocca in alcuni punti l’8 per cento. ​

L’impegno dei freni durante il GP Portogallo MotoGP​​

I piloti della MotoGP utilizzano i freni in 9 delle 15 curve del tracciato portoghese, una in meno rispetto ai piloti del Mondiale Superbike che qui hanno corso ad agosto. In ogni giro i freni delle MotoGP sono in funzione per 30 secondi, a fronte dei quasi 31 secondi e mezzo delle derivate di serie.

Cinque delle frenate affrontate dalle MotoGP ogni giro comportano però cali di velocità inferiori ai 100 km/h e quindi un utilizzo dei freni inferiore a 3,2 secondi. Fatta eccezione per un paio di curve, la decelerazione media non supera gli 1 g. Di conseguenza dalla partenza alla bandiera a scacchi il carico totale sulla leva del freno non arriva a 6 quintali e mezzo.

La frenata più impegnativa del GP Portogallo​ ​​ ​

Delle 9 frenate dell’Algarve International Circuit solo una è classificata come impegnativa per i freni, una è di media difficoltà e le restanti 7 poco scarsamente impegnative.

La staccata più dura per le MotoGP è la prima dopo il traguardo, complice un rettilineo di 969 metri: i prototipi passano da 325 km/h a 119 km/h in 4,8 secondi in cui percorrono 282 metri. Per riuscirci i piloti esercitano un carico di 4,3 kg sulla leva del freno e subiscono una decelerazione di 1,5 g mentre la pressione del liquido freno raggiunge i 9,2 bar. ​

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

Superbike: Le statistiche pre-round di Portimao

Nell'immediata vigilia, proponiamo alcuni dati interessati sui piloti che da domani si sfideranno all'Autodromo Internacional do Algarve.
Condividi su WhatsAppCome di consueto, con il round alle porte, vi proponiamo alcune statistiche interessanti che il sito wwww.wsbk.com ha