MotoGP | Gp Valencia 2 Qualifiche: Maverick Vinales, “Penso al 2021, non voglio sbagliare moto come negli ultimi 4 anni”

"Voglio una moto che sia veloce in tutte le condizioni" ha aggiunto lo spagnolo

MotoGP | Gp Valencia 2 Qualifiche: Maverick Vinales, “Penso al 2021, non voglio sbagliare moto come negli ultimi 4 anni”MotoGP | Gp Valencia 2 Qualifiche: Maverick Vinales, “Penso al 2021, non voglio sbagliare moto come negli ultimi 4 anni”

MotoGP Gp Comunitat Valenciana Yamaha MotoGP Qualifiche – Maverick Vinales ha chiuso la prima giornata di libere del Gran Premio di Valencia, penultima tappa del Motomondiale 2020, con il sesto tempo.

Lo spagnolo della Yamaha ha chiuso il primo turno di libere con il terzo tempo, a soli 115 millesimi dalla vetta. Nel pomeriggio il #12 ha continuato a lavorare sul set-up in vista della gara, non riuscendo però a migliorare il tempo fatto registrare la mattina e chiudendo decimo.

Dichiarazioni Maverick Vinales GP Valencia MotoGP Qualifiche

“Sono piuttosto felice, perché abbiamo trovato diverse cose buone e il feeling è buono. Speravo di fare la prima fila, ma sono contento. Vediamo se domani riusciamo a fare un miglioramento con il grip al posteriore. Cechiamo di stare nella top 6. Non ho nessuna strategia, per me è importante adesso capire la strategia per il prossimo anno. Quando il grip non è buono soffriamo, dobbiamo spingere tanto in frenata perché fatichiamo in accelerazione. Siamo un po’ persi con la nuova moto, quindi dobbiamo dare una giusta direzione per il prossimo anno. Dopo le FP1 abbiamo migliorato tanto perché abbiamo trovato qualcosa di diverso, ma abbiamo perso un po’ di grip, domani cerchiamo di migliorare anche quello. Il circuito non è migliorato molto nel corso del weekend quindi domani vedremo come migliorare anche considerando il meteo. Tra me e Morbidelli le moto sono completamenti diverse, quindi non possiamo prenderlo come esempio, possiamo solo concentrarci sulla nostra moto. Se tornassi indietro magari sceglierei altro, ma nei test a fine 2019 le sensazioni erano diverse. Abbiamo fatto un errore nella scelta, quindi dobbiamo stare più attenti nella scelta. Abbiamo due o tre mesi per migliorare. A Sepang avevo deciso la moto perché avevo buone sensazioni, poi avviene la scelta di squadra. Il problema è quando c’è poco grip, perché quando c’è non bisogno di fare niente devi solo pensare a guidare, mentre quando non c’è è difficile guidare. In questo weekend ci stiamo concentrando sul guidare con poco grip provando diversi set-up in previsione del 2020, ma molte cose non sembrano funzionare. Dobbiamo fare un cambiamento, sono 4 anni che sbagliamo la scelta, dobbiamo avere una moto competitiva su tutte le piste.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati