MotoGP | Gp Valencia 2 Qualifiche: Valentino Rossi, “La Yamaha forse non mi ascolta”

Rossi ha aggiunto: "Abbiamo sempre gli stessi problemi"

MotoGP | Gp Valencia 2 Qualifiche: Valentino Rossi, “La Yamaha forse non mi ascolta”MotoGP | Gp Valencia 2 Qualifiche: Valentino Rossi, “La Yamaha forse non mi ascolta”

MotoGP Gp Comunitat Valenciana Yamaha MotoGP Qualifiche – Valentino Rossi non è andato oltre la sesta fila nelle qualifiche del Gran Premio della Comunitat Valenciana, penultimo appunamento della MotoGP 2020.

Il “Dottore” ha ottenuto il sedicesimo tempo e partirà quindi dalle retrovie e sarà chiamato ad una gara in rimonta.

Parlando nel consueto media debrief ha sottolineato come la Yamaha debba fare un cambio marcia in materia di sviluppo.

Ecco cosa ha detto il pesarese, che non è preoccupato del fatto che il prossimo anno non sarà più pilota ufficiale.

Dichiarazioni Valentino Rossi GP Valencia MotoGP Qualifiche

“L’anno scorso è stata una stagione difficile per Yamaha. Avevamo bisogno di migliorare in diverse aree e la prima volta che provavamo la nuova moto il feeling era molto simile. Il problema non è che la nuova moto è peggio è che è simile. Non siamo stati capaci di fare un passo avanti. Morbidelli in pole è perchè guida bene, ma spesso capita che con le moto vecchie il piloti riescono ad andare più forte. Abbiamo bisogno di lavorare per migliorare. Ho seguito Franco, guida molto bene, è in un grande momento. Ha la moto in grande controllo. Ad un certo punto ho visto qualcosa vedere volare dalla moto di Franco e pensavo fosse il parafango, ma ha continuato.”

Dichiarazioni Valentino Rossi Sviluppo Yamaha GP Valencia MotoGP Qualifiche

“Cerco sempre di spiegare al massimo alla Yamaha le mie sensazioni. Negli ultimi anni i problemi sono sempre quelli e non ho capito a questo punto quanto mi stiano ad ascoltare! Non credo che la cosa cambi nel 2021 quando non sarò più pilota ufficiale. Sono un pilota con tanta esperienza, sensibile, ma purtroppo non abbiamo migliorato tanto. E’ vero che lo sviluppo del motore è congelato, ma si può lavorare anche sulle parti esterne del motore e sul grip. Se la Yamaha vorrà c’è grande margine. Negli ultimi anni il lavoro in MotoGP è cambiato molto, prima fino al 2015 e 2016 arrivava quasi tutto dal Giappone, ora quasi tutte le squadre hanno altri Ing. che lavorano. Alla Yamaha serve questo.”

Dichiarazioni Valentino Rossi su GP Portogallo GP Valencia MotoGP Qualifiche

“Ho grandi aspettative per il GP in portogallo, perchè abbiamo fatto i test e mi sono divertito molto, spero che possiamo essere più competitivi.”

Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati