MotoGP | Gp Valencia Day 1: Maverick Vinales, un membro del team Positivo al Covid-19, “Non so cosa accadrà”

"Ogni anno con errori buttiamo via la possibilità di lottare per il titolo" ha aggiunto lo spagnolo

MotoGP | Gp Valencia Day 1: Maverick Vinales, un membro del team Positivo al Covid-19, “Non so cosa accadrà”MotoGP | Gp Valencia Day 1: Maverick Vinales, un membro del team Positivo al Covid-19, “Non so cosa accadrà”

MotoGP Gp Europa Valencia Yamaha MotoGP Day 1 – Un venerdì da dimenticare per Maverick Vinales, quello del Gp d’Europa, terz’ultima tappa del Motomondiale 2020.

Il pilota del team Yamaha ha chiuso le libere del venerdì con l’undicesimo tempo e in caso di pioggia nelle FP3, sarà costretto a passare dalla tagliola della Q1. Ma non è questa la pessima notizia del Weekend, come neanche il fatto che domenica sarà costretto a partire dalla pit lane perché la squadra è stata costretta ad omologare un sesto motore(il limite è 5), bensì oggi il telemetrista è risultato positivo al tampone per il Covid-19. Il #12 è stato sottoposto ad un ulteriore tampone il cui risultato si dovrebbe conoscere a breve, ma il rischio è quello di una quarantena forzata.

Dichiarazioni Maverick Vinales GP Europa Valencia MotoGP Day 1

“A Jerez hanno riconosciuto il problema solo dopo che avevamo sigillato il terzo motore. Questo è stato il problema più grande, altrimenti avrei avuto tre motori. Sicuramente ne siamo usciti nel miglior modo possibile, ma abbiamo avuto solo due motori per l’intera stagione, fino ad ora. Abbiamo quindi visto che un motore era leggermente danneggiato. Il motore non è sicuro da guidare perché potrei perdere olio in pista, il che a sua volta metterebbe altri piloti a rischio di caduta. Quindi abbiamo deciso di utilizzare un motore nuovo, la sicurezza prima di tutto. Ho un motore nuovo, ma questo non cambia nulla perché la nostra velocità è la stessa. Il nostro problema non è questo, il nostro problema è che non siamo più sullo stesso livello. Dopo Misano abbiamo perso tutto. Non abbiamo grip. È molto difficile guidare la moto. Ogni anno con errori buttiamo via la possibilità di lottare per il titolo. La mia sensazione è pessima. A casa sono in una situazione perfetta, ho una vita perfetta. Quindi non voglio arrabbiarmi, voglio essere felice. Se non abbiamo una possibilità quest’anno, c’è sempre l’anno prossimo o l’anno successivo. Ho ancora due anni con la Yamaha, possiamo fare qualcosa di grande. Il membro del team positivo al Covid-19? Non so cosa accadrà. Ma puoi vedere la mia faccia, non mi tolgo la mascherina. Non voglio risultare positivo, prima di tutto, perché a casa ho persone importanti. Non voglio contagiare la mia gente o la squadra o gli altri piloti. Cercherò sicuramente di prendere le massime misure precauzionali. Ho fatto un test PCR la mattina dopo le FP1. Vedremo cosa ne verrà fuori. Cos’altro dovrebbe accadere in un fine settimana? Che potrei dover tornare a casa. Davvero non lo so. “

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati