Superbike | BMW archivia un difficile 2020 e guarda al futuro

Il prossimo anno la line up sarà composta da Tom Sykes e Michael Van der Mark

Superbike | BMW archivia un difficile 2020 e guarda al futuroSuperbike | BMW archivia un difficile 2020 e guarda al futuro

Tra i team che si lasciano alle spalle una stagione fatta di poche luci e molte ombre c’è, purtroppo, il BMW Motorrad WorldSBK Team che archivia il Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike 2020 con solo due pole position all’attivo, una a testa per Tom Sykes ed Eugene Laverty

Sykes è partito davanti a tutti nel Round che in Australia ha aperto la stagione mentre Laverty è partito dalla prima casella sul bagnato del Circuit de Nevers Magny-Cours, accanto al compagno di team: purtroppo nessuno dei due è riuscito a salire sul podio, anzi in Francia entrambi sono usciti alla prima curva dopo un contatto con Garrett Gerloff(GRT Yamaha WorldSBK Junior Team).

Nel Round di Estoril che ha chiuso il 2020, Sykes ha staccato il decimo tempo in qualifica e Laverty il 14°. Tom Sykes ha portato a casa due piazzamenti tra i primi dieci mentre Laverty è arrivato 12° in occasione dell’ultimo Round con la squadra; nella prossima stagione l’irlandese lascerà il posto a Michael van der Mark.
In merito al 2020 e in vista del 2021, Sykes ha detto: “Siamo arrivati alla fine di una stagione difficile. Mi auguro che abbiamo imparato molto da questa annata. Non vediamo l’ora di iniziare il nostro programma di test in vista del prossimo anno perché ci sono certe parti fondamentali della moto su cui abbiamo bisogno di lavorare. Per me è stato difficile. In alcune parti di pista riesco a guidare la moto già ad alto livello mentre senza dubbio siamo un po’ carenti in altre. Questo è il nostro principale obiettivo per quest’inverno”.
“Questo weekend ce lo ha dimostrato. Abbiamo fatto tanto con diversi setup. Sono arrivato qui ma non siamo riusciti ad andare più veloci nel corso del fine settimana. Non dovrebbe essere così. Abbiamo tanto lavoro da fare ma in questi mesi invernali proveremo a mettere tutto insieme in vista della prossima stagione. Nel 2021 vogliamo senza dubbio vincere delle gare. Questo è il mio obiettivo. La mia motivazione e la mia ambizione non è venire qui e non vincere. Spero che nel box alcune persone condividano con me questi obiettivi. Dobbiamo reagire più velocemente”.
Laverty lascerà il team dello Shaun Muir Racing dopo appena una stagione con BMW. Il nordirlandese ha commentato il suo 2020: “Da Magny-Cours in poi non abbiamo fatto dei grandi progressi. Estoril era una pista che non si adattava bene alla nostra moto ma dobbiamo valutare qualche Round fa. Perfino in Catalogna abbiamo portato a casa un bel risultato in gara. Purtroppo è stata una stagione abbastanza corta con soli otto Round. Mi sarebbe piaciuto se ci fossero state più gare”, ha detto il nordirlandese.
Sui suoi programmi per il 2021, Laverty ha confermato che per la prossima stagione gli piacerebbe continuare in BMW, con la potenziale presenza di un team satellite sulla griglia di partenza del WorldSBK. “La stagione è già finita – ha detto – ed è ora di iniziare a pensare al 2021. Al momento non so cosa ci sarà nel mio futuro. Abbiamo lavorato tanto con questa moto: qualcosa lo abbiamo fatto bene e qualcos’altro meno. Abbiamo un’idea chiara, sappiamo che direzione deve prendere il nostro progetto. Nel 2021 mi piacerebbe continuare con BMW ma al momento è tutto vago”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

Superbike | Sykes confermato in BMW

L’inglese correrà anche l’anno prossimo con la casa tedesca
Condividi su WhatsAppContinua il rapporto tra Tom Sykes e BMW: la casa tedesca ha infatti annunciato che l’inglese farà parte