Superbike | Anticipazioni sulla griglia di partenza 2021

Dopo l'annuncio di Rinaldi nel Team Aruba e dell'approdo di un team indipendente BMW, vediamo come cambia la griglia 2021

Superbike | Anticipazioni sulla griglia di partenza 2021Superbike | Anticipazioni sulla griglia di partenza 2021

Anche se il Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike 2020 deve ancora emettere il suo verdetto, e lo farà questo fine settimana all’EStoril, in Portogallo, la stagione 2021 sta già iniziando ad avere tantissimi temi di interesse, a partire dalla new entry rappresentata da un team Independente BMW

Vediamo al momento come potrebbe essere composta la griglia di partenza del WorldSBK 2021.
Chaz Davies è stato uno dei punti chiave in vista del 2021 ed è ancora alla ricerca di una sella per la prossima stagione dopo l’annuncio che Michael Ruben Rinaldi (Team GOELEVEN) prenderà il suo posto nel team ufficiale ARUBA.IT Racing – Ducati.

Un’altra sella calda era quella del PATA YAMAHA WorldSBK Official Team, dopo che Michael van der Mark ha confermato il suo passaggio al team BMW per il 2021. Nel corso del Round Motul del Portogallo il Team Manager Paul Denning aveva detto: “Al momento abbiamo ampie vedute. Ovviamente ci dispiace per la decisione presa da Michael van der Mark ma abbiamo pieno rispetto nei suoi confronti dopo quattro anni trascorsi con Yamaha. A fine anno ci separeremo con un po’ di dispiacere ma anche con tanto rispetto per lui e per ciò che ha fatto per noi. Stiamo cercando un pilota che possa sostituirlo allo stesso livello”.
E’ di questi giorni, però, l’annuncio che sarà Andrea Locatelli, dominatore della stagione 2020 del WorldSSP in cui ha vinto quasi tutte le gare disputate, ad affiancare Toprak Razgatlioglu nel PATA YAMAHA WorldSBK Official Team.

Anche un altro team Yamaha, il GRT Yamaha WorldSBK Junior Team, ha annunciato chi saranno i suoi piloti per la stagione 2021. Si tratta del rookie statunitense Garrett Gerloff, confermato dopo gli ottimi risultati conquistati nella sua prima stagione nel WorldSbk, e del giapponese Kohta Nozane che nel 2021 esordirà nella classe regina delle derivate di serie.

ll BMW Motorrad WorldSBK Team – dopo l’ingaggio di van der Mark – a fine agosto ha annunciato la conferma di Tom Sykes.
Muir ha anche spiegato di essere in trattativa per un possibile team Independente BMW per il 2021 con tre team che sono “certamente” interessati in questo senso: “Chiaramente ci sono uno o due piloti che potrebbero portare al vertice la nuova M1000 RR facendo parte anche di un team satellite. Vogliamo avere la certezza di poter consegnare a quel team un pacchetto che vada di pari passo con quello che useremo noi dato che non vedo l’utilità di avere una moto troppo diversa da quella di cui disponiamo. Alla base di un team satellite c’è l’idea che questo sia un team partner di quello ufficiale. L’idea è avere due piloti nostri e uno o due in un altro team che possano lottare per le prime posizioni”.

Un altro pilota che sarà una presenza fissa nella griglia di partenza del 2021 risponde al nome di Lucas Mahias: il francese scenderà in pista con il team Kawasaki Puccetti Racing prendendo il posto del partente Xavi Fores.
Attualmente corre nel WorldSSP, campionato che ha vinto nel 2017 e in cui in questo 2020 si è assicurato la seconda posizione finale con il Kawasaki Puccetti Racing.

Infine, Leon Haslam (Team HRC) ha detto di essere “molto entusiasta” in merito al progetto di Honda per il futuro ed è recente la sua conferma nel team giapponese anche per la prossima stagione al fianco di Alvaro Bautista.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati