MotoGP | Lin Jarvis sulla positività al Covid-19 di Valentino Rossi, “Brutta notizia per il team e per tutti i fan”

"D'ora in poi saremo ancora più attenti" ha aggiunto il Managing Director di Yamaha

MotoGP | Lin Jarvis sulla positività al Covid-19 di Valentino Rossi, “Brutta notizia per il team e per tutti i fan”MotoGP | Lin Jarvis sulla positività al Covid-19 di Valentino Rossi, “Brutta notizia per il team e per tutti i fan”

MotoGP Gp Motorland Aragon Yamaha MotoGP Preview – La notizia scuote il paddock, dopo Jorge Martin e i gli ingeneri Yamaha, anche Valentino Rossi è risultato positivo al Covid-19, come approfondito qui.

Il pilota Yamaha sarà costretto a saltare la gara di domenica ad Aragon e molto probabilmente quella in programma la prossima settimana sempre sul tracciato spagnolo. Al momento non è noto il nome del pilota che dovrebbe sostituirlo.

Dichiarazioni Lin Jarvis su Valentino Rossi positivo al Covid-19 GP Aragon MotoGP Preview

“Questa è una brutta notizia per Valentino e una brutta notizia per il team Monster Energy Yamaha MotoGP e per tutti i fan della MotoGP nel mondo. Innanzitutto speriamo che Valentino non soffra troppo nei prossimi giorni e si riprenda completamente nel più breve tempo possibile. È un secondo colpo per le nostre operazioni in MotoGP che hanno dovuto affrontare l’assenza del Project Leader Sumi-san e cinque ingegneri YMC alla gara di Le Mans dopo che un membro è risultato positivo, nonostante sia fortunatamente totalmente asintomatico. Questi due incidenti ci ricordano che non importa quanto tu sia attento, il rischio è sempre presente, come vediamo con il crescente numero di infezioni in Europa in questo momento. Abbiamo verificato con le autorità sanitarie italiane e ci è stato comunicato che qualsiasi membro del nostro team che era in contatto con Valentino fino a lunedì è escluso dal rischio diretto. Tuttavia, d’ora in poi saremo ancora più attenti a ridurre al minimo la possibilità di eventuali problemi futuri.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati