MotoGP | Gp Barcellona Day 1: Aleix Espargarò, “Giornata difficile”

Bradley Smith: "Sessioni impegnative per tutti"

MotoGP | Gp Barcellona Day 1: Aleix Espargarò, “Giornata difficile”MotoGP | Gp Barcellona Day 1: Aleix Espargarò, “Giornata difficile”

MotoGP Gp Catalogna Aprilia Gresini MotoGP Day 1 – Giornata difficile per Jack Miller in sella alla propria Ducati Desmosedici GP. A causa del gran vento e del poco grip presente in pista, l’alfiere della Pramac non è riuscito a sfruttare al massimo le potenzialità del proprio pacchetto tecnico, aspetto che l’ha portato a chiudere questa prima giornata di lavoro a Barcellona con l’11° crono, subito fuori dalla top 10.

Dichiarazioni Aleix Espargarò GP Barcellona MotoGP Day 1

“Una giornata difficile ma mi sono sentito bene, mi piace questo layout e mi sono divertito a guidare oggi. Il grip è bassissimo, specialmente se lo confrontiamo a Misano. Ho quindi girato senza rischiare troppo, era facilissimo commettere un errore. Purtroppo non ho buone sensazioni con la gomma media ma, a causa della tyre allocation, ho potuto usare la morbida solo negli ultimi 10 minuti delle FP2. Con questa mi sono trovato molto meglio ma non sono riuscito a fare un buon giro, anche a causa di una bandiera gialla. Domani mattina ci riproverò per conquistare la Q2”.

Dichiarazioni Bradley Smith GP Barcellona MotoGP Day 1

“Credo sia stata una giornata impegnativa per tutti, specialmente per quanto riguarda il grip al posteriore. Qui sembra piuttosto difficile portare in temperatura la gomma, anche perchè c’è qualche grado in meno rispetto agli anni scorsi. Ci vuole qualche giro per trovare il feeling e sono curioso di vedere cosa succederà domani, visto che nelle FP3 e in qualifica non penso sarà possibile puntare al giro secco ma piuttosto ad aumentare gradualmente il passo. Con la RS-GP storicamente stressiamo poco la gomma e questo al momento è uno svantaggio, dobbiamo analizzare i dati e provare a migliorare sotto questo punto di vista”.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati