MotoGP | Gp Misano 2 Day 1: Dovizioso, “I dettagli faranno la differenza”

Dovizioso ha aggiunto: "Sarà importante partire dalle prime due file"

MotoGP | Gp Misano 2 Day 1: Dovizioso, “I dettagli faranno la differenza”MotoGP | Gp Misano 2 Day 1: Dovizioso, “I dettagli faranno la differenza”

MotoGP Gp Misano 2 Emilia Romagna Ducati Day 1 – Andrea Dovizioso ha iniziato il weekend del Gran Premio dell’Emilia Romagna e Riviera di Rimini con calma, lavorando soprattutto in ottica gara.

Dopo il settimo posto delle FP1, ha lavorato tutto il pomeriggio delle FP2 con gomma media, per capire se poteva essere una soluzione in vista della gara.

La classifica combinata lo vede 12esimo a poco più di mezzo secondo dalla vetta, ma il “Dovi” rimane fiducioso, la situazione è migliore rispetto ad una settimana fa. A lui la parola.

Dichiarazioni Andrea Dovizioso GP Misano MotoGP Day 1

“Abbiamo fatto il lavoro come da programma e nel pomeriggio abbiamo fatto tutto il turno con la gomma media che è l’unico momento in cui si può fare, perché la mattina si distrugge. Il punto è il solito, se vuoi fare il tempo devi fare due uscite, ma era troppo importante capire le gomme e come lavorassero. Oggi era il giorno importante per testare.”

Dichiarazioni Andrea Dovizioso Previsioni GP Misano MotoGP Day 1

“Domenica sarà una gara combattuta. Le KTM credo abbiano trovato qualche soluzione perché sono state veloci. Molti piloti saranno in lotta per la vittoria e partire dalle prime posizioni sarà importante. Domani dipenderà dalle condizioni di meteo, ma se la pista sarà veloce un 31.7 potrebbe non bastare per stare nella top ten. Secondo me è ancora tutto aperto, non siamo messi male, ma tutti hanno fatto un passo avanti, i dettagli faranno la differenza. Stare nella Top Ten e partire dalle prime due file sarà una cosa importante. Sarà difficile, bisogna fare tutto perfetto. Ho un po’ più di margine per forzare, abbiamo le nostre possibilità. Il passo non è andato male, tra il giro più veloce del turno e il mio ultimo ci sono tre decimi, il problema è che Morbidelli nella stessa situazione ha girato 6 decimi più forte, non so se riusciremo a recuperare ma qualcosina è nelle nostre mani. Credo e spero che sia la caratteristica della gomma che si abbina più su altre moto. Domani vediamo con la morbida cosa uscirà fuori.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati