MotoGP | Gp Misano Qualifiche: Franco Morbidelli, “Domani sarà tosta” [VIDEO]

"Il casco vuole mandare un messaggio importante in maniera leggera" ha aggiunto il pilota Petronas

MotoGP | Gp Misano Qualifiche: Franco Morbidelli, “Domani sarà tosta” [VIDEO]MotoGP | Gp Misano Qualifiche: Franco Morbidelli, “Domani sarà tosta” [VIDEO]

MotoGP Gp Misano Yamaha MotoGP Qualifiche – Franco Morbidelli ha chiuso le qualifiche del Gran Premio di Misano, sesta tappa del Motomondiale 2020, con il secondo tempo.

Il pilota del team Petronas ha centrato l’accesso diretto alla Q2 ed in qualifica, dopo un primo tentativo non eccellente, sembrava potersi giocare la pole grazie al tempo fatto registrare nel secondo run, ma sotto la bandiera a scacchi è stato beffato dal compagno di marca Maverick Vinales. La partenza dalla prima casella è sfumata solo sotto la bandiera a scacchi quando Vinales è riuscito ad abbassare il tempo.

Dichiarazioni Franco Morbidelli Gp Misano Qualifiche

“E’ stata una buonissima qualifica e sono molto contento. Ho fatto il giro da solo e sono andato bene. Nel primo tentativo ho fatto un errore mentre nel secondo è andato tutto bene. Ho fatto il tempo e pensavo bastasse, poi ho visto Vinales che ha migliorato. Sono contento perché partire avanti è importate con la nostra moto. Domani possiamo fare bene. La yamaha si adatta bene a questa pista, perché va bene in curva. Ormai è sempre così quando ci sono rettilinei facciamo fatica, mentre con le curve andiamo forti. Insieme ad Aldo Drudi ho fatto un casco che tratta un argomento tosto e pesante in maniera leggera. Io e Aldo conosciamo il film di Spike Lee che tratta questo argomento in maniera leggera. C’è una scena molto bella che fa molto ridere e abbiamo cercato di riprendere quel personaggio che dice a tutti di darsi una calmata. Abbiamo deciso di dare un messaggio forte anche usando il colore viola e la parola uguaglianza. Per la gara sono tutti molti forti, le Yamaha sono molto vicine. Domani sarà tosta.


Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati