MotoGP | Gp Austria Gara: Vinales dopo l’incidente tra Zarco e Morbidelli “Oggi qualcuno ci ha salvato”

Vinales ha aggiunto: "Oggi siamo stati molto fortunati, questa è la cosa più importante"

MotoGP | Gp Austria Gara: Vinales dopo l’incidente tra Zarco e Morbidelli “Oggi qualcuno ci ha salvato”MotoGP | Gp Austria Gara: Vinales dopo l’incidente tra Zarco e Morbidelli “Oggi qualcuno ci ha salvato”

MotoGP Gp Austria Red Bull Ring Yamaha MotoGP – Lo spaventoso incidente accaduto nel Gran Premio d’Austria tra Franco Morbidelli e il francese Johann Zarco poteva avere conseguenze terrificanti e non solo per loro, ma soprattutto per Maverick Vinales Valentino Rossi, che si sono visti tagliare la strada a circa 280 Km/h dalle moto del francese e dell’ialo-brasiliano.

Vinales ha spiegato come ha vissuto l’incidente e come si può vedere dalla foto ad un certo punto ha istintivamente alzato le braccia per proteggersi. A lui la parola.

Dichiarazioni Maverick Vinales incidente tra Zarco e Morbidelli GP Austria MotoGP Red Bull Ring

“Oggi siamo stati molto fortunati, questa è la cosa più importante. Queste cose possono succedere nelle gare, c’è sempre quel rischio. E questa curva, la curva 3, lo diciamo ogni volta che è davvero pericolosa. Devono fare qualcosa, perché è davvero facile cadere. Questa mattina sono quasi caduto durante il warm up. Mi si è chiuso l’anteriore e sono andato verso l’esterno e questo è stato spaventoso. Durante l’incidente non ho visto niente, onestamente. Ho solo sentito il suono graffiante delle moto cadute e poi ho sentito l’impatto della moto di Johann che ha colpito il muro. Poi, quando ho guardato, ho visto una moto che veniva verso di me e mi sono coperto la testa e la moto è saltata in piedi. Sicuramente oggi siamo stati molto fortunati, qualcuno ci ha salvato, e questa è la cosa più importante. Siamo qui e il campionato non è finito, perché Fabio (Quartararo,ndr) ha chiuso solo due posti davanti a noi. In Gara 2 abbiamo avuto un grosso problema con la frizione. È un peccato che abbiamo perso due ottime opportunità per essere al vertice del campionato, perché mi sentivo davvero forte sin dall’inizio. È vero che nella prima gara la nostra moto era piuttosto lenta, ma aspettavo il 15esimo giro per iniziare a spingere forte. Poi nella seconda gara, dopo aver scoperto il problema, pensavo che la mia gara fosse finita, ma poi sono rimasto in pista per tre-quattro giri e la frizione è tornata a posto.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati