MotoGP | Coronavirus: sarà Portimao ad ospitare l’ultima gara della MotoGP 2020

Il Motomondiale 2020 si chiuderà in Portogallo

MotoGP | Coronavirus: sarà Portimao ad ospitare l’ultima gara della MotoGP 2020MotoGP | Coronavirus: sarà Portimao ad ospitare l’ultima gara della MotoGP 2020

MotoGP Coronavirus Covid-19 – L’ultima tappa della MotoGP 2020 post Covid-19 in programma il 22 novembre, sarà all’autodromo Internacional do Algarve, a Portimao, circuito farà ora il suo debutto nel calendario della Top Class.

Immerso nella splendida cornice dell’Algarve, città portoghese situata sulla costa nel distretto di Faro, l’Autódromo Internacional do Algarve è stato inaugurato il 2 novembre del 2008 e ha una capacità di 100.000 posti ed è stata la sede dell’ultimo Round del WorldSBK per quella stessa stagione. La pista è nota anche come Portimao, prendendo il nome dalla città portuale che si trova a mezz’ora di distanza. L’Algarve Motorsports Park è un complesso all’avanguardia che vanta una splendida pista da corsa, una pista per i go-kart, uno sterrato, un hotel, un complesso di appartamenti, un parco tecnologico e un complesso sportivo.

Il layout del circuito è composto da 15 curve (nove a destra e sei a sinistra). Le traiettorie sono incredibili e il rettilineo permetterà ai piloti del MotoGP di prendere il fiato prima di affrontare la discesa della curva 1.

Dichiarazioni Carmelo Ezpeleta GP Portimao 2020

“È una grande notizia per noi, abbiamo firmato un accordo nel 2017 con Portimao per essere il circuito di riserva per qualsiasi tipo di cancellazione e siamo stati in contatto con loro per tutto questo tempo. Siamo stati a Portimão con la Superbike e pensiamo sia una possibilità incredibile per noi, e anche nell’accordo c’è che la pista verrà riasfaltata dopo il round Superbike. Quando abbiamo spiegato questo ai piloti erano emozionati perché hanno visto la pista in TV, ma non ci siamo mai stati. Il Portogallo ha una lunga storia nel nostro sport e ci sono state alcune battaglie storiche all’Estoril. È qualcosa di molto positivo per noi avere la possibilità di tornare in Portogallo, soprattutto con Miguel Oliveira, perché è fantastico avere un pilota portoghese in grado di gareggiare nel suo paese. Siamo estremamente felici di correre a Portimão alla fine dell’anno.”

Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati