Superbike | Round Portimao, Gara1: Jonathan Rea vince e convince

Il Penta-Campione del Mondo porta a 10 i successi sulla pista portoghese mentre Kawasaki raggiunge quota 150.

Superbike | Round Portimao, Gara1: Jonathan Rea vince e convinceSuperbike | Round Portimao, Gara1: Jonathan Rea vince e convince

Dopo la Tissot-Superpole, le emozioni all’Autodromo Internacional do Algarve continuano in Gara1: Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) domina la corsa e vince con cinque secondi di vantaggio, riaprendo alla grande la sfida in ottica mondiale.

Rea si prende la miglior rivincita dopo la prestazione deludente di domenica scorsa quando in Gara 2 a Jerez ha chiuso solo sesto: nessuno riesce a tenere il passo del nordirlandese nel corso della gara di 20 giri. All’inizio deve vedersela con Toprak Razgatlioglu (PATA YAHAMA WorldSBK Official Team) ma grazie a un ottimo quarto giro riesce a mettere quasi un secondo tra sè e il turco.
Razgatlioglu termina a cinque secondi dal campione del mondo ma stacca di quasi due secondi il suo compagno di squadra in casa PATA Yamaha Michael van der Mark.
Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) parte dalla terza casella e chiude quarto al termine di una bellissima sfida che lo vede protagonista con Loris Baz (Ten Kate Racing Yamaha), Scott Redding (ARUBA.IT Racing – Ducati) e, nelle fasi finali, con van der Mark. L’olandese supera Baz e Lowes alla curva 2 del decimo giro e allunga: dietro si accende la sfida. Van der Mark finisce largo perdendo quasi sei decimi prima di tornare a lottare per il podio.
Redding parte ottavo e arriva a giocarsi il podio per poi perdere il passo buono. Viene superato da Lowes, Michael Ruben Rinaldi (Team GOELEVEN) e Baz. Il riminese continua a dimostrare di essere molto competitivo ed è quinto alla bandiera a scacchi dove precede il francese. Redding termina settimo e riesce a difendersi dal ritorno di Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team), partito quarto.
Alvaro Bautista (Team HRC) chiude nono, nelle fasi finali è più veloce di Sykes e Redding senza però riuscire a raggiungerli. Eugene Laverty (BMW Motorrad WorldSBK Team) chiude la top ten. BMW quindi piazza entrambi i piloti tra i dieci di testa. Chaz Davies (ARUBA.IT Racing – Ducati) è 11°, a un decimo da lui arriva Leon Haslam (Team HRC).
Xavi Fores (Kawasaki Puccetti Racing) in sella alla sua Kawasaki è 13° mettendosi alle spalle Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team); il compagno di squadra dello statunitense Federico Caricasulo chiude la zona punti con il suo 15° posto.
Sandro Cortese (OUTDO Kawasaki TPR) è l’unico a finire a terra ma senza riportare conseguenze.

Di seguito i primi dieci al traguardo di Gara 1:

1) Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK)
2) Toprak Razgatlioglu (PATA YAMAHA WorldSBK Team) +5.142
3) Michael van der Mark (PATA YAMAHA WorldSBK Team) +7.029
4) Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +9.851
5) Michael Ruben Rinaldi (Team GOELEVEN) +10.705
6) Loris Baz (Ten Kate Racing Yamaha) +12.226
7) Scott Redding (Aruba Racing Ducati) +12.485
8) Tom Sykes (BWM Motorrad WSBK Team) +12.829
9) Alvaro Bautista (Team HRC) +14.233
10) Eugene Laverty (BWM Motorrad WSBK Team) +16.208

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati