MotoGP | Gp Jerez Gara: Danilo Petrucci, “Dobbiamo studiare Pecco”

"Io e Dovi abbiamo avuto gli stessi problemi" ha aggiunto il pilota ternano

MotoGP | Gp Jerez Gara: Danilo Petrucci, “Dobbiamo studiare Pecco”MotoGP | Gp Jerez Gara: Danilo Petrucci, “Dobbiamo studiare Pecco”

MotoGP GP Andalusia 2020 Ducati Team – Danilo Petrucci ha chiuso il Gran Premio di Andalusia, seconda tappa del Motomondiale 2020, con una caduta.

IL pilota ternano partito da metà schieramento non è mai riuscito ad impostare un buon ritmo gara, “galleggiando” fino a poco la fine ai piedi della top ten. Nel finale è stato vittima di una scivolata, fortunatamente senza conseguenze.

Dichiarazioni Danilo Petrucci GP Andalusia Jerez MotoGP 2020

“Cosa salvo di questi ultimi due weekend? Quasi niente. Oggi ero un po’ più veloce rispetto alla scorsa volta. Io e Andrea non volendo abbiamo fatto più o meno le stesse cose. Abbiamo avuto gli stessi problemi. Abbiamo fatto una sorta di reset. Adesso in Ducati hanno alcuni giorni per capire e analizzare e fare passi avanti. Pecco stava andando molto forte e possiamo vedere cosa riesce a fare per andare più veloce, questo è positivo. In questo momento non riusciamo ad essere veloci a centro curva, questo perché non riusciamo a fare una manovra in frenata che gli anni scorsi era possibile. Questo ha sconvolto in stile di guida. Abbiamo visto che si può andare più forte e ci dobbiamo riuscire. Pecco usa il gas in maniera diversa rispetto a noi, adesso vedremo cosa fa di diverso e cercheremo che strada prendere. In frenata abbiamo capito quale è il problema ma risolverlo è più difficile. Stamattina abbiamo fatto aggiustamenti sulla carta, era un po’ meglio, ma non è abbastanza. Oggi pomeriggio c’era Pecco che andava più veloce.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati