MotoGP | Gp Jerez Qualifiche: Petrucci, “Abbiamo problemi in frenata”

Petrucci ha aggiunto: "Abbiamo un limite che non ci fa migliorare"

MotoGP | Gp Jerez Qualifiche: Petrucci, “Abbiamo problemi in frenata”MotoGP | Gp Jerez Qualifiche: Petrucci, “Abbiamo problemi in frenata”

MotoGP GP Andalusia 2020 Ducati Team – Danilo Petrucci non è andato oltre la quarta fila nelle qualifiche del Gran Premio di Andalusia, seconda tappa della MotoGP post Covid-19 in programma sempre a Jerez.

Il pilota ternano della Ducati ha problemi soprattutto in frenata e soprattutto con le alte temperature. Con meno gradi sull’asfalto nelle FP3 aveva centrato il sesto tempo, mentre domani è chiamato ad una gara in rimonta.

Il limite come detto è in frenata e nella successiva fase dell’inserimento in curva. Ecco cosa ha detto “Petrux” alla fine delle qualifiche.

Dichiarazioni Danilo Petrucci Qualifiche GP Andalusia Jerez MotoGP 2020

“Sarà una gara difficile, mi aspettavo di fare meglio, invece fatichiamo a rendere ‘ripetitiva” la moto e non riusciamo a fare quello che ci faceva andare forte lo scorso anno. Sicuramente dovevo fare una qualifica migliore, stamattina ero andato forte e a questo punto servirà una buona partenza e cercare di capire come guidare. Abbiamo fatto tante prove, ma nessuna mi ha dato un buon feeling. Dovremmo cercare di risolvere prima di tutto quello che adesso è il limite, sfruttare bene la moto in curva e renderla come detto ‘ripetitiva’. Ci aspettavamo di fare dei passi avanti e invece la “coperta” è sempre corta. Sicuramente non siamo riusciti ad adattarci alla nuova gomma Michelin. Abbiamo problemi in frenata, non riesco a fermare la moto come vorrei e questo ci penalizza. Le altre Ducati, quelle del Team Pramac sono andate meglio, ma io non riesco a frenare forte e a far curvare la moto, questo è il problema principale. Non riesco a fare una manovra in frenata e in inserimento che lo scorso anno ci riusciva. Con il fresco le cose vanno meglio, invece nel pomeriggio fatichiamo.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati