MotoGP | Gp Jerez: Taramasso (Michelin), “Debutta la nuova gomma posteriore”

Parlando delle alte temperature Taramasso ha aggiunto: "Abbiamo analizzato tutti i dati ed effettuato simulazioni per valutare cosa ci aspetta"

MotoGP | Gp Jerez: Taramasso (Michelin), “Debutta la nuova gomma posteriore”MotoGP | Gp Jerez: Taramasso (Michelin), “Debutta la nuova gomma posteriore”

MotoGP 2020 Michelin – I piloti del Motomondiale sono tornati in pista ieri a Jerez dopo il lungo stop causato dalla pandemia di Covid-19.

La Michelin ha portato la nuova gomma posteriore che era già stata provata nei test dello scorso anno e Piero Taramasso, Responsabile due ruote, Michelin Motorsport, ha detto di aspettarsi molto da questo nuovo pneumatico posteriore.

L’ultima evoluzione del pneumatico posteriore è caratterizzata da una costruzione volta ad aumentare le prestazioni e la stabilità per tutti i piloti e tutte le moto che dovrebbe permettere di fare miglior tempi sul giro “secco” e nell’arco di una gara.

Questo pneumatico era stato provato per la prima volta nei test post-gp di Barcellona a cui sono seguite ulteriori valutazioni a Brno in Repubblica Ceca e Misano. I piloti hanno poi provato la gomma nei test di Valencia e Jerez e analizzando i dati la casa francese ha deliberato l’uso della nuova gomma per la stagione 2020. I piloti potranno utilizzarla sin dai test pre-season in programma in Malesia e Qatar.

Per la doppia gara di Jerez le mescole a disposizione dei piloti saranno tre sia per l’anteriore che per il posteriore, soft, media e hard. Al posteriore come detto debutta il nuovo pneumatico che sarà asimmetrico per tutte e tre le mescole con la spalla più dura a sinistra.

Dichiarazioni Piero Taramasso, Responsabile due ruote, Michelin Motorsport MotoGP 2020

“Col rimaneggiamento del calendario delle gare, alcune di esse sono state posticipate, in particolare la prima a Jerez. Ci aspettiamo, ora, di dover far fronte a temperature molto più elevate rispetto a quelle che erano previste per il mese di maggio, data originale della gara in Andalusia, ma abbiamo analizzato tutti i dati ed effettuato simulazioni per valutare cosa ci aspetta e selezionare di conseguenza le tipologie di mescola. La cosa più importante per noi è il lancio del nuovo pneumatico posteriore. Questa carcassa è stata convalidata in occasione di test invernali ed aggiunta alla gamma 2020. Sarà questa di Jerez la sua prima ‘uscita’ stagionale in gara. Quando nel 2016 siamo tornati nella MotoGP lo abbiamo fatto con la volontà di poter evolvere e siamo assolutamente determinati a migliorare le prestazioni anche quest’anno. Questo nuovo pneumatico posteriore è stato pensato per tutti i piloti e tutte le moto e basandoci sugli ultimi test svolti in Qatar, dove i piloti avevano fatto registrare tempi sul giro molto veloci, siamo fiduciosi che le squadre troveranno gli assetti e regolazioni migliori per ottimizzarne la resa sulle loro moto. Grazie alle prestazioni del nuovo Power Slick posteriore, la Michelin intende anche battere qualche primato nelle prossime due gare.”

Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati