MotoGP | Test Jerez: Andrea Dovizioso, “Non riusciamo a sfruttare la gomma”

Dovizioso ha aggiunto: "A livello fisico sarà una gara difficile per tutti, ma la spalla non mi da al momento particolari problemi"

MotoGP | Test Jerez: Andrea Dovizioso, “Non riusciamo a sfruttare la gomma”MotoGP | Test Jerez: Andrea Dovizioso, “Non riusciamo a sfruttare la gomma”

MotoGP Test Jerez 2020 Ducati Team – Andrea Dovizioso ha parlato al termine della giornata di test collettivi della MotoGP svolta a Jerez de la Frontera.

Il pilota della Ducati dopo il lungo stop causa pandemia di Coronavirus, è tornato in sella alla nuova Desmosedici GP ed ha “testato” anche la clavicola, fratturata (e operata recentemente, ndr) mentre disputava una gara del Campionato regionale Motocross Emilia Romagna.

Il feeling nonostante il lungo tempo passato dall’ultimo test è stato buono e il problema più che della spalla sembra essere quello della nuova gomma che non si adatta perfettamente alla Desmosedici GP. Ecco cosa ha detto il “Dovi”.

Dichiarazioni Andrea Dovizioso Test Jerez MotoGP 2020

“Oggi è stato come un test pre-season, in più fa molto caldo, c’erano 58 gradi in pista e non è facile capire i reali valori. La nuova gomma non si sta adattando facilmente alla moto. Il pilota deve fare cose diverse e in questo momento non ce l’abbiamo sotto controllo. Sappiamo di non essere ancora a posto, soprattutto non riusciamo a sfruttare la gomma. La giornata di oggi si è rivelata davvero fondamentale, in un’ora e mezza si lavora molto meglio rispetto a 45 minuti. In Qatar dopo essere stati in difficoltà eravamo pronti per giocarci podio e vittoria, qui ancora non lo siamo.”

Dichiarazioni Andrea Dovizioso condizioni spalla Test Jerez MotoGP 2020

“A livello fisico sarà una gara difficile per tutti, ma la spalla non mi da al momento particolari problemi.”

Dichiarazioni Andrea Dovizioso penalità Quartararo Gp Spagna Jerez MotoGP 2020

“Non conosco i dettagli, ma se c’è un regolamento andrebbe rispettato, anche se ripeto non conosco la situazione. Sicuramente non avrà nessun vantaggio per aver provato in quel modo, quindi da questo punto di vista la sanzione è pesante, ma se d’altra parte c’è un regolamento andrebbe rispettato. E’ anche vero che noi non possiamo provare con le nostre moto e chi va in pista cerca di farlo con moto simili, anche se la MotoGP è lontanissima da qualsiasi altra moto. Sicuramente per lui non sarà un problema perdere 20 minuti delle FP1, ma spero di sbagliarmi (ride, ndr).”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati