MotoGP | Simone Battistella: “Dovizioso vorrebbe continuare, ma un anno sabbatico non è da scartare”

Battistella ha aggiunto: "Con KTM abbiamo parlato ma non c'era futuro"

MotoGP | Simone Battistella: “Dovizioso vorrebbe continuare, ma un anno sabbatico non è da scartare”MotoGP | Simone Battistella: “Dovizioso vorrebbe continuare, ma un anno sabbatico non è da scartare”

MotoGP Ducati Dovizioso – Andrea Dovizioso e la Ducati, un matrimonio che sulla carta visti i risultati non dovrebbe avere problemi a proseguire, ma che per il momento stenta a “decollare”.

Il pilota forlivese, rappresentato dal sui manager Simone Battistella e la Ducati non hanno ancora trovato un accordo, non solo per il 2021, ma anche sulla riduzione dell’ingaggio 2020.

L’intenzione di “Dovi” è quella di continuare, ma se le parti non dovessero trovare un accordo, l’anno sabbatico non è da scartare. Ecco cosa ha detto Battistella al Podcast della MotoGP.

Dichiarazioni Simone Battistella Manager Andrea Dovizioso su possibile rinnovo con Ducati

“Stiamo ancora definendo l’impegno per il 2020. Prendere un anno sabbatico è un’opzione se le condizioni non fossero soddisfacenti, preferirebbe non continuare. Andrea non sta pensando di ritirarsi, si sente forte e bene, è nella forma migliore e non pensa di andarsene. È vero che se non hai un progetto interessante che non ti interessa accettare, sei disposto ad aspettare fino al suo arrivo, ma questo non significa che si ritirerà, significa che non avrà una squadra con cui gareggiare e aspetterà che arrivi quel progetto.”

Dichiarazioni Simone Battistella Manager Andrea Dovizioso su colloqui KTM

“Abbiamo parlato con loro (KTM, ndr), ma ci siamo presto resi conto che le condizioni per lavorare insieme non c’erano. Sono state conversazioni veloci, ma in buona fede da entrambe le parti, ci siamo presto resi conto che non c’era futuro.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati