Moto2 | Lorenzo Baldassarri: “Andare in Ducati? Non mi tirerei indietro” [VIDEO]

Baldassarri ha aggiunto "La MotoGP è il mio sogno che custodisco nel cassetto"

Moto2 | Lorenzo Baldassarri: “Andare in Ducati? Non mi tirerei indietro” [VIDEO]Moto2 | Lorenzo Baldassarri: “Andare in Ducati? Non mi tirerei indietro” [VIDEO]

Motomondiale – Abbiamo intervistato in diretta streaming Lorenzo Baldassarri, rider del Team Pons Moto2. Con il pilota originario di Montecosaro abbiamo toccato svariati argomenti, abbiamo parlato degli allenamenti durante il lockdown causa coronavirus, delle aspettative per la stagione 2020, iniziata con un podio in Qatar (dove hanno corso le sole classi Moto3 e Moto2, ndr) e poi fermata dal Covid-19, delle sensazioni pre-gara, del calendario post coronavirus uscito oggi e abbiamo parlato anche di mercato piloti e di tanto altro.

Sotto riportiamo la parte in cui parla dell’interessamento della Ducati, mentre sopra potete seguire tutto il video della diretta.

Dichiarazioni Lorenzo Baldassarri interessamento Ducati MotoGP

“La MotoGP è il mio sogno che custodisco nel cassetto da quando sono piccolissimo, il mio obiettivo è arrivare lì e darci del gran Gas e fare dei bei risultati. L’interesse della Ducati mi fa piacere e quest’anno il mercato piloti senza il Covid-19 sarebbe stato più in fermento in questo periodo, risultati della pista alla mano. Con “Pecco” Bagnaia (rider Ducati Pramac, ndr) la scorsa stagione ci scambiavamo spesso pareri. Come abbiamo visto è tosta, Quartararo si è adattato benissimo alla la Yamaha, così come Zarco che aveva fatto dei podi. “Pecco” mi aveva detto che era rimasto impressionato dalla potenza, ma anche dai freni. E’ una moto (la Ducati, ndr) che va guidata in un certo modo, lo abbiamo visto anche con Jorge (Lorenzo, ndr) che veniva dalla Yamaha e che all’inizio faceva fatica. Successivamente si è adattato e ha fatto un grande step ed ha iniziato a vincere delle gare. Credo che anche a “Pecco” sia mancato un pò di adattamento ed è caduto molto, quando in due stagioni in Moto2 era caduto pochissimo. E’ difficile arrivare da rookie e dimostrare con una moto “buona” di andare forte. Se Dovizioso mi dicesse “Balda ti lascio il posto in Ducati” non mi tirerei indietro e me la giocherei.”

Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati