Lutto nel Motomondiale, scomparso Carlo Ubbiali

Il mondo del Motociclismo piange uno dei suoi EROI

Lutto nel Motomondiale, scomparso Carlo UbbialiLutto nel Motomondiale, scomparso Carlo Ubbiali

Il mondo del motociclismo e dello sport sono in lutto e piangono la scomparsa di Carlo Ubbiali. Nove volte Campione del Mondo, nato a Bergamo il 22 settembre del 1929, era chiamato il “cinesino” vista la sua statura minuta e gli occhi a mandorla.

Il suo esordio nel mondiale avvenne nel 1949 con la MV Agusta. Il primo titolo mondiale lo ottenne nel 1951 con la FB Mondial in 125cc e l’anno successivo arrivò secondo alle spalle del britannico Cecil Sandford.

Tornato in MV Agusta vinse ben otto titoli mondiali cinque con le quarto di litro (nel 1955, 1956, 1958, 1959 e 1960) e tre nella 250cc (dal 1956, 1959 e 1960) concludendo la carriera nel 1960 da campione iridato in entrambe le categorie.

Ubbiali parteciperà a diversi Tourist Trophy all’Isola di Man vincendo cinque edizioni e diventando uno dei piloti di maggior successo in questa corsa pericolosa e affascinante.

Uno dei suoi circuiti preferiti era quello di Assen, dove in dieci partecipazioni colse ben nove podi di cui quattro vittorie, altrettanti secondi posti e due terzi con un solo ritiro nel 1951 in 125cc. Questi risultati gli portarono il soprannome “il professore di Assen.”

La stampa internazionale lo soprannominò la “volpe” visto che studiava nei minimi particolari i suoi avversari. Lasciò le corse a 31 anni con nove campionati del mondo, che lo proiettano nell’olimpo del Motociclismo insieme a colleghi come Giacomo Agostini (15 titoli), Angel Nieto (12 + 1), Mike Hailwood (9), Valentino Rossi (9) e l’attuale campione del mondo Marc Marquez (8). Alla sua famiglia e ai suoi cari vanno le condoglianze di Motorionline.

Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati