MotoGP | Ciabatti (Ducati): “Rossi ha ancora tanto da dire in questo sport ” [VIDEO]

Ciabatti ha aggiunto: "Vogliamo proseguire con Dovizioso, ci piacerebbe Petrucci in Superbike"

MotoGP | Ciabatti (Ducati): “Rossi ha ancora tanto da dire in questo sport ” [VIDEO]MotoGP | Ciabatti (Ducati): “Rossi ha ancora tanto da dire in questo sport ” [VIDEO]

MotoGP Motomondiale – Paolo Ciabatti è stato ospite della nostra diretta streaming andata in onda oggi venerdì 29 maggio 2020 sui nostri canali Facebook e Youtube.

Con il Direttore Sportivo di Ducati Corse abbiamo parlato del passaggio di Jack Miller dal Team Pramac alla squadra ufficiale, del rinnovo di Andrea Dovizioso che non è ancora arrivato, delle soluzioni date a Danilo Petrucci, che uscirà dalla squadra ufficiale, arrivando a parlare di Valentino Rossi e del Campionato che sulla carta dovrebbe partire il 19 luglio a Jerez, circuito che ospiterebbe la MotoGP anche la domenica successiva.

Dichiarazioni Paolo Ciabatti DS Ducati Corse su ingaggio Jack Miller

“Purtroppo questa stagione che non è ancora iniziata e che ci auguriamo inizi il prossimo 19 luglio a Jerez, non ci ha permesso di fare quello che avevamo programmato e cioè aspettare 4/5 gare per decidere il futuro, valutando i nostri piloti. Abbiamo fatto quindi una serie di valutazioni e abbiamo ritenuto che Jack (Miller, ndr) anche per una questione anagrafica e per la progressione dello scorso anno, soprattutto nella seconda parte di stagione potesse essere il candidato ideale per la squadra ufficiale.”

Dichiarazioni Paolo Ciabatti DS Ducati Corse su futuro Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci

“Il nostro obiettivo è quello di rinnovare con Andrea (Dovizioso, ndr) e se questo dovesse accadere sarebbero dieci anni insieme in Ducati. Credo che solo Dani Pedrosa abbia fatto una cosa simile, ma questo non deve fare pensare ad una mancanza di rispetto e fiducia nei confronti di Danilo (Petrucci, ndr). Purtroppo i posti nella squadra ufficiale sono due e come ho spiegato prima abbiamo fatto una valutazione in favore di Jack (Miller, ndr) che ha quasi 5 anni di meno di Danilo, mentre per quanto riguarda Andrea (Dovizioso, ndr) è colui che ha portato la Ducati ad essere la casa più vincente dopo la Honda guidata da Marquez. E’ arrivato tre volte secondo in Campionato e quindi l’obiettivo è trovare un accordo con Andrea per proseguire ancora per due anni con lui. Danilo (Petrucci, ndr) lo scorso anno ha vinto un GP spettacolare conquistandolo con tutta la forza di volontà al Mugello. Una vittoria che rimarrà sicuramente nella storia sportiva di Ducati e di Danilo. Danilo è un Top Rider della MotoGP e il suo desiderio sarebbe restare in MotoGP. Non abbiamo pensato ad un ritorno in Pramac perchè Il Team Pramac ha uno scopo diverso per Ducati, quello di far crescere giovani talenti che possano ambire al Team ufficiale. E’ successo con Iannone, è successo con Danilo e ora con Jack. Vogliamo continuare con Paolo Campinoti e Francesco Guidotti con questa impostazione per quanto riguarda Pramac. Noi saremmo felice se Danilo, fatte le proprie valutazioni in MotoGP volesse considerare un’eventuale opportunità per correre con noi nel Team ufficiale Superbike, perchè pensiamo che abbia tutte le caratteristiche e i numeri per poter vincere un titolo mondiale che ci manca dal 2011 e che vinto da un pilota italiano avrebbe un sapore particolare.”

Dichiarazioni Paolo Ciabatti DS Ducati Corse su tempistiche rinnovo Andrea Dovizioso

“Non abbiamo una dead-line ma è chiaro che vorremmo chiudere in un tempo relativamente breve, visto che sia noi che Andrea abbiamo le idee chiare. Riteniamo di avere la miglior moto libera sul mercato e vorremmo continuare con lui.”

Dichiarazioni Paolo Ciabatti DS Ducati Corse Iannone e Lorenzo passato Ducati

“Con il massimo rispetto sia per Iannone che per Lorenzo, devo dire che sono due piloti a cui non abbiano mai pensato.”

Dichiarazioni Paolo Ciabatti DS Ducati Corse MotoGP 2020 Covid-19

“La situazione è complessa e proprio nei giorni scorsi abbiamo discusso con Dorna i protocolli che sono molto complessi. Si parla almeno di 1500/1600 persone tra membri del Team, personale Dorna, troupe televisive e gestori del circuito, quindi è una situazione complessa. Al momento il calendario prevede 12 gare di cui 3 gare doppie su due weekend successivi: tre gare doppie in Spagna, due gare a Misano, due in Austria, una a Barcellona e una Brno. In Malesia e Thailandia solo se ci sarà la possibilità di correre con il pubblico pagante ed eventualmente da metà novembre ai primi di dicembre.”

Dichiarazioni Paolo Ciabatti DS Ducati Corse MotoGP 2020 doppie gare

“E’ ovvio che ci sono circuiti più favorevoli ad una squadra piuttosto che un’altra, ma se escludiamo Marquez, che può vincere dappertutto, è vero che ci sono piste più favorevoli ad un pilota piuttosto che un tipo di moto. Vista la situazione (coronavirus), dobbiamo accettare quello che viene e sia dal punto di vista della logistica che da quello sanitario è questa un’idea intelligente, perchè riduce i costi e le formalità che i governi richiedono per entrare in un certo paese.”

Dichiarazioni Paolo Ciabatti DS Ducati Corse congelamento motori

“Il congelamento dei motori è un discorso di costi, visto che quest’anno c’è un grosso impatto sui budget delle squadre. Non correre vuol dire che tutta una serie di fonti di finanziamento sono venute del tutto o in parte a mancare. Congelare lo sviluppo dei motori delle squadre che non hanno concessioni, tutte tranne KTM e Aprilia, da una boccata d’ossigeno dal punto di vista finanziario, visto che il motore è una delle parti più costose per lo sviluppo.”

Dichiarazioni Paolo Ciabatti DS Ducati Corse trattative con Vinales

“Abbiamo parlato con il manager di Maverick (Vinales, ndr) alla fine dello scorso anno, ma poi Yamaha ha preso una decisione anche coraggiosa, non aspettare Valentino Rossi ma proporre il rinnovo a Maverick, che sulla carta è diventato prima guida.”

Dichiarazioni Paolo Ciabatti DS Ducati Corse futuro Valentino Rossi

“Dal mio punto di vista di appassionato di questo sport e frequentatore del paddock, sarebbe molto bello se Valentino Rossi volesse continuare almeno per un anno. Credo che abbia ancora tanto da dire in questo sport ed è un pilota che traina l’attenzione del pubblico e dei media. E’ incredibile quello che è riuscito a fare e riesce a fare ancora oggi ma posso capire che un così lungo periodo di inattività possa averlo portato a fare una serie di riflessioni. Non è facile per un pilota mantenersi in forma e farlo quando non sei più un ventenne richiede qualche sacrificio in più. Credo che deciderà nelle prossime settimane e personalmente mi auguro che rimanga. E’ chiaro che solo lui sa quale siano le sue priorità e i suoi obiettivi. Se dovesse smettere con le moto lo vedremo preso con le auto, visto anche l’invito fatto da Fernando Alonso per la 24 ore di Le Mans. Detto questo visto che a Le Mans si può correre anche a 50 anni, spero che ci possa fare compagnia almeno per la prossima stagione.”

Dichiarazioni Paolo Ciabatti DS Ducati Corse futuro Valentino Rossi e trattamento Yamaha

“Credo che la Yamaha abbia rispettato Valentino (Rossi, ndr), anche se bisognerebbe chiedere ai diretti interessati. Credo comunque che sia giusto e credo che Rossi lo abbia capito che un’azienda ad un certo punto debba pianificare il proprio futuro ed essere egoista. La cosa migliore è essere chiari ed onesti con la persona con cui si è lavorato e se c’è la possibilità offrirgli un’opportunità di pari livello. Abbiamo visto con Quartararo che il Team Petronas è una squadra di primo ordine che ha gestito benissimo le moto e con cui Quartararo ha ottenuto risultati. Non si tratta quindi di un declassamento e pur non essendo una squadra ufficiale, devo dire che oggi in MotoGP ci sono squadre e parlo anche del Team Pramac, che disponendo degli stessi mezzi delle squadre ufficiali possono lottare per il podio e per delle vittorie. Rossi lo ha anche detto, gli interessa essere competitivo e qualunque decisione prenda va rispettata.”

Dichiarazioni Paolo Ciabatti DS Ducati Corse tutti contro Marquez?

“E’ difficile parlare dei test invernali perchè Marquez non era a posto fisicamente ne in Malesia ne in Qatar. Questo stop forzato gli ha permesso di recuperare i problemi alla spalla e si presenterà al via in forma. Credo comunque che sarà un Campionato ancora più combattuto perchè le moto competitive sono tante così come i piloti e noi abbiamo l’ambizione di andare forte su tutte le piste, anche se dovremo migliorare in alcune zone della moto. Sarà un Marquez contro molti, perchè ci saranno molti piloti e moto competitivi.”

Dichiarazioni Paolo Ciabatti DS Ducati Corse su Joan Mir e Brad Binder

“E’ difficile giudicare Brad Binder, è un pilota velocissimo ma dobbiamo dargli il tempo di dimostrare di saper andare forte anche in MotoGP. Per quanto riguarda Mir penso che sia un pilota molto veloce e credo che avrebbe potuto fare bene in sella alla Ducati. La Yamaha e la Suzuki sono le due moto più facili per un esordiente, lo abbiamo visto con Quartararo, così come abbiamo visto che Pecco (Bagnaia, ndr) ha fatto molta fatica con la Ducati e lo fanno anche piloti che passano alla Honda. E’ chiaro che i piloti che prediligono la percorrenza in curva potrebbero essere meno adatti a guidare una Ducati o una Honda.”

Dichiarazioni Paolo Ciabatti DS Ducati Corse su Johann Zarco

“Zarco ha vinto due mondiali in Moto2 e poi è passato in MotoGP facendo cose strabilianti in sella alla Yamaha. Lo scorso anno ha avuto un anno orribile perchè non è riuscito ad adattarsi alla KTM e questo probabilmente per un pilota abituato a fare delle pole, ad essere in testa e a lottare per la vittoria è stato un colpo duro psicologicamente. Successivamente ha guidato la Honda del Team di Cecchinello facendo bene e purtroppo non ha potuto girare con noi a Valencia e Jerez perchè era reduce da una brutta botta alla caviglia. E’ salito in moto a Sepang e in Qatar e soprattutto in Qatar ha fatto vedere buone cose. Aspettiamo di vederlo in azione appena possibile per capire se possa essere su una Ducati anche nel 2021.”

Dichiarazioni Paolo Ciabatti DS Ducati Corse tipologia Desmosedici

“Le moto che avrà a disposizione il Team Pramac saranno identiche in tutto e per tutto a quelle del Ducati Team. Per quanto riguarda il Team Avintia avrà a disposizione le Desmosedici GP19 con gli ultimi aggiornamenti di fine stagione, quindi anche holeshot e tutta una serie di innovazioni introdotte durante la stagione.”

Dichiarazioni Paolo Ciabatti DS Ducati Corse piloti emergenti

“Sicuramente in Italia Baldassarri e Bastianini, di spagnoli come al solito ce ne sono veramente tanti, su tutti Jorge Martin ma anche Navarro. Peccato non aver potuto vedere un Campionato normale perchè questo ci avrebbe permesso di fare valutazioni anche da piloti di altre classi.”

Dichiarazioni Paolo Ciabatti DS Ducati Corse Virtual Race

“Ad essere sincero ho guardato con tanto interesse e una certa dose di divertimento le prime gare, ora però manca la pista, ho voglia di sentire il rumore, toccare l’asfalto e di tornare in pista a fare quello che poi non è solo il nostro lavoro ma anche la nostra passione. Domenica la guarderò visto che c’è il nostro Pirro, ma nulla può sostituire la vita reale e in questo caso il paddock, con tutte le limitazioni del caso.”

Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati