MotoGP | Sarà un Motomondiale blindato

Poche persone nel paddock e protocolli molto restrittivi

MotoGP | Sarà un Motomondiale blindatoMotoGP | Sarà un Motomondiale blindato

Motomondiale 2020 Coronavirus – La MotoGP dovrebbe partire il prossimo 19 luglio con una doppia gara a Jerez (la seconda si disputerebbe la settimana successiva, ndr) e anche se non c’è ancora l’ufficialità le possibilità che ciò avvenga sono abbastanza alte.

Saranno come già detto in altre news gare a porte chiuse, senza pubblico e le circa 1200 persone che comporranno il paddock, dovranno seguire rigidi protocolli causa Coronavirus.

A svelare i piani così come riportato da As.com è stato il Dr.Ángel Charte, direttore medico del Motomondiale, che ha così parlato.

Dichiarazioni Dr.Ángel Charte protocolli MotoGP Coronavirus

“L’idea è che ogni mattina dovremo controllare alcuni parametri clinici di ogni persona che ci aiutino a rilevare possibili positivi al Covid-19. Per me avrà un sapore amaro, perchè la maggior parte delle persone viene da un’isolamento, ma potrebbe trovare un paddock ancora più restrittivo. I movimenti delle persone saranno molto più limitati con una zona in cui analizzeremo i casi che ci sembreranno sospetti.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati