MotoGP | Esclusiva: Livio Suppo, “Stoner mi ricorda Agassi, Rossi meritava più rispetto, Marquez un fenomeno”

Suppo ha parlato anche di Coronavirus, Vinales, Quartararo, Lorenzo e Ducati

MotoGP | Esclusiva: Livio Suppo, “Stoner mi ricorda Agassi, Rossi meritava più rispetto, Marquez un fenomeno”MotoGP | Esclusiva: Livio Suppo, “Stoner mi ricorda Agassi, Rossi meritava più rispetto, Marquez un fenomeno”

Motomondiale MotoGP 2020 Coronavirus – Abbiamo intervistato in esclusiva Livio Suppo ex Team Manager di Ducati e Honda MotoGP, case con cui ha vinto titoli mondiali, prima con Casey Stoner (Ducati e Honda) e poi con Marc Marquez (Honda).

Da quando ha lasciato il Motomondiale (fine 2017) Suppo, Torinese, 54 anni, laureato in economia, segue il settore delle e-bike, con l’azienda Thok E-Bikes.

Segue in particolare l’internazionalizzazione del brand ed è l’artefice dell’accordo con Ducati. In pratica l’azienda produce biciclette in licenza per Ducati e le vende in tutta Europa.

Con Suppo, grande conoscitore del paddock abbiamo parlato soprattutto di Motomondiale, affrontando tantissimi argomenti, dallo stop per pandemia e le conseguenti perdite economiche, passando poi per i grandi Campioni, da Casey Stoner a Valentino Rossi, parlando ovviamente anche di Marc Marquez, Alex Marquez, ma anche di Fabio Quartararo, Maverick Vinales, Jorge Lorenzo e della Ducati.

Dichiarazioni Livio Suppo Thok E-Bikes

“Da quando ho deciso di smettere con le corse mi sono “buttato” in questa avventura delle bici elettriche e io mi occupo dell’internazionalizzazione del brand. C’è un accordo con Ducati, praticamente facciamo le bici in licenza per loro e le vendiamo in tutta Europa. Sono molto contento di come sta andando questa nuova avventura, sono sempre due ruote, ma è tutto diverso e nuovo, è tutto molto stimolante.”

Dichiarazioni Livio Suppo MotoGP 2020 Pandemia Coronavirus

“Carmelo (Ezpeleta, CEO Dorna, società che gestisce sia il Motomondiale che la Superbike, ndr) è una persona molto in gamba, ma qui al di là di qualsiasi capacità manageriali, sarà molto difficile gestire il tutto. La situazione è tale per cui l’idea di mettere insieme un migliaio di persone come minimo e farli arrivare in diversi paesi e farle girare in giro per il mondo, ad oggi sembra veramente una cosa distante, perché siamo ormai ad aprile inoltrato e c’è ancora la maggior parte dei paesi con una situazione difficile. Sarà una “Mission Impossible” ci auguriamo tutti che questa situazione passi, soprattutto perché si tornerebbe alla normalità.”

Dichiarazioni Livio Suppo MotoGP 2020 Pandemia Coronavirus conseguenze economiche

“Sicuramente quest’anno, come mi sembra che stia facendo, la Dorna dovrà aiutare i Team, soprattutto quelli delle classi Moto3 e Moto2, dove il contributo della Dorna è più basso. E’ chiaro che in questo momento non correndo si spendono meno soldi, ma è vero che ci sono una serie di costi fissi che vanno pagati, ad esempio lo stipendio dei dipendenti. Si spera che questa pandemia passi presto, così che le squadre possano sopravvivere, altrimenti ci sarebbe poi la possibilità di fare il mondiale ma proprio pochi attori. Immagino che anche per le case come la Ducati, con quale ho lavorato, è dura, non solo non si corre, ma non si producono e vendono moto. Questa cosa avrà pesanti conseguenze economiche sui bilanci delle aziende, soprattutto quelle ferme in Europa come Ducati, Aprilia e KTM. Questa crisi si ripercuoterà sicuramente anche sulla gestione della MotoGP 2021.”

Dichiarazioni Livio Suppo MotoGP possibili gare senza pubblico

“Si potrebbero fare gare senza pubblico, se si pensa al Qatar c’è solo la tribuna con degli spettatori. Per quanto riguarda l’incasso degli autodromi, la Dorna potrebbe chiedere una “fee” più bassa. Non sarebbe bello correre a porte chiuse, ma alla fine sarebbe il minore dei mali.”

Dichiarazioni Livio Suppo Casey Stoner personaggio

“Casey uomo è molto simile a quello che appare conoscendolo pubblicamente, un ragazzo molto schivo con un carattere chiuso. L’unica cosa che gli piaceva era correre, tutto il resto non gli interessava. Ha smesso a 27 anni nonostante fosse ancora molto competitivo è uno dei migliori talenti che sono stati in MotoGP. Non so se avete letto il libro “Open” di Agassi, ecco, trovo molte similitudini, anche Agassi era dotato di un talento straordinario ma la viveva un pò come Casey. Entrambi hanno un talento straordinario, ma non lo hanno vissuto con la gioia e la spensieratezza che fanno vedere ad esempio Valentino Rossi e Marc Marquez.”

Dichiarazioni Livio Suppo Casey Stoner arrivo in Ducati

“Avevamo parlato con il papà per chiudere l’anno precedente nel 2005, ma allora si pensava che servisse un pilota di esperienza e fu scelto Gibernau. Alla fine Stoner è arrivato nel 2007 e il mio vero rimpianto è stato non aver chiuso nel 2006.”

Dichiarazioni Livio Suppo Casey Stoner arrivo in Honda e ritiro

“Sapevamo che Casey non avrebbe corso a lungo, però non ci aspettavamo un ritiro così presto. Abbiamo provato a convincerlo, ma poi abbiamo rispettato la sua scelta. Abbiamo perso un Super Campione e ne è arrivato un altro, Marc Marquez.”

Dichiarazioni Livio Suppo Marc Marquez, vero problema per tutti gli altri piloti

Dichiarazioni Livio Suppo Casey Stoner Vs Marc Marquez

“Come velocità pura Stoner se la giocherebbe con Marc, però quest’ultimo soffre meno la pressione, è più completo, ha un carattere molto positivo e riesce meglio a superare i momenti difficili.”

Dichiarazioni Livio Suppo Mercato Piloti MotoGP scelte azzardate?

“In passato è successo di firmare contratti molto velocemente, ad esempio quando Marquez è arrivato alla Honda abbiamo firmato all’inizio della stagione. Quello che però una volta era un’eccezione ora è quasi una regola, secondo me anche un po’ pericolosa, perché si firma un contratto con il pilota soprattutto se non lo conosci, senza neanche aver visto come andrà la stagione.”

Dichiarazioni Livio Suppo Mercato Piloti MotoGP Marc Marquez rinnovo fino al 2024

“Il rinnovo di Marquez non è usuale, ma la Honda non ha avuto nessun dubbio nel tenerlo e capisco benissimo questa decisione. Capisco meno il solo anno di contratto fatto ad Alex Marquez, di solito un rookie si valuta su più stagioni. Molti hanno criticato la scelta della Honda, ma una volta che Lorenzo si è ritirato è stata la scelta più logica, cognome a parte è pur sempre un due volte Campione del Mondo.”

Dichiarazioni Livio Suppo Mercato Piloti MotoGP rinnovo Yamaha Vinales e ingaggio Fabio Quartararo

“E’ un pò il discorso che facevamo prima, c’è sempre questa voglia di fare sempre tutto velocemente, io avrei aspettato l’inizio della stagione, cosa che poi non è avvenuta causa coronavirus, e questo vale sia per Maverick Vinales che Valentino Rossi. Vinales è molto forte ma non è costante, ha sempre fatto risultati altalenanti, alterna gare pazzesche a gare incolore. Capisco di più la scelta di Fabio Quartararo, lui è il talento emergente ed ha un grande potenziale.”

Dichiarazioni Livio Suppo Trattamento Valentino Rossi da Yamaha

“Credo che Valentino meriti più rispetto, se non altro per il fatto che comunque si parla di MotoGP e prima di “appiedarlo” avrei aspettato un pò. Ora c’è anche questo stop forzato, dipenderà da lui se voler continuare a correre o no.”

Dichiarazioni Livio Suppo Ducati, problema piloti?

“Se c’è un problema piloti in Ducati, c’è anche in tutte le altre squadre. Il vero problema per tutti si chiama Marc Marquez! Secondo me in Italia siamo sempre molto bravi a criticare e poco a lodare il lavoro fatto. Basti pensare che la Ducati è una casa delle dimensioni molto più ridotte rispetto a tutti gli altri competitor, KTM inclusa, e sono tre anni di seguito che arriva seconda nel mondiale. La Yamaha non vince un mondiale dal 2015 e prima di allora ci sono stati grandi dominatori. C’è stata l’epoca di Doohan, poi quella di Valentino Rossi e ora c’è Marc Marquez. In passato spesso ci sono stati dominatori, solo quando hanno corso tutti insieme Rossi, Lorenzo, Pedrosa e Stoner c’era più equilibrio.”

Dichiarazioni Livio Suppo Ducati Dall’Igna

“Ad oggi in Ducati ci sono ancora persone che avevo nella mia squadra. L’Ing. Dall’Igna è stato bravo a indirizzare l’azienda nella strada giusta. Un’azienda che aveva già fatto bene con Filippo Preziosi, ma che poi si era un pò persa. Dall’Igna è riuscito a rimettere tutti in carreggiata e ad ottenere dei risultati assolutamente ottimi.”

Dichiarazioni Livio Suppo Ritorno Jorge Lorenzo Honda e ingaggio come tester Yamaha

“Quello di Jorge (Lorenzo, ndr) è stato un comportamento abbastanza strano e mi stupisce che la Honda non abbia messo nessuna clausola per non farlo andare alla concorrenza. Sicuramente Jorge non è stato coerente con le scelte fatte poco prima.”

Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati