MotoGP | Poncharal (IRTA) “Sviluppi di motore e aerodinamica congelati fino al 2022”

Poncharal ha aggiunto: "Abbiamo già moto ad alta tecnologia"

MotoGP | Poncharal (IRTA) “Sviluppi di motore e aerodinamica congelati fino al 2022”MotoGP | Poncharal (IRTA) “Sviluppi di motore e aerodinamica congelati fino al 2022”

Motomondiale MotoGP Coronavirus – Il Motomondiale 2020 non è ancora partito (in Qatar avevano corso le sole classi Moto3 e Moto2 già presenti in loco per i test, ndr) causa coronavirus e oltre alla salute, si inizia a pensare anche al futuro e alla possibilità che non di disputi nessun Gran Premio.

Dal lato economico la Dorna ha fatto sapere che continuerà ad aiutare le squadre e pagherà loro i mesi spettanti, ma c’è anche la questione sviluppo. La notizia non è ancora ufficiale, ma come riporta Crash.net gli sviluppi delle attuali MotoGP saranno fermi fino alla fine del 2021. Dorna Sports, MSMA (Manufacturers Association), FIM e IRTA hanno concordato all’unanimità di arrestare lo sviluppo di motori e aerodinamica fino al 2022 in risposta alla crisi del coronavirus.

Dichiarazioni Herve Poncharal Presidente IRTA, congelamento sviluppi MotoGP

“Abbiamo deciso all’unanimità di mantenere le specifiche del 2020, il che significa sostanzialmente che le moto che invieremo a Doha per iniziare il campionato, il loro motore e le specifiche aerodinamiche saranno congelati fino alla fine del 2021. Questa misura ridurrà gli investimenti che devono essere effettuati dai produttori, perché la maggior parte della ricerca e sviluppo per il prossimo anno è già stata fatta. Ciò li aiuterà in questa difficile situazione, ma aiuterà anche i team, perché il leasing della motocicletta completa, che è la loro spesa principale, dovrà essere ridotto, perché la moto 2021 sarà la stessa del 2020. Il congelamento delle specifiche non danneggerà lo spettacolo perché abbiamo delle moto fantastiche per quest’anno. Durante i test in Malesia e Qatar, i tempi sul giro sono stati incredibilmente vicini. Quindi non abbiamo bisogno di spendere in questo reparto perché abbiamo già moto ad alta tecnologia e ad alte prestazioni. Continuiamo così!”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati