Superbike | Phillip Island, Gara2: Alex Lowes vince ed è leader

La coppia KRT da spettacolo fino alla fine: secondo Rea, terzo ancora Redding

Superbike | Phillip Island, Gara2: Alex Lowes vince ed è leaderSuperbike | Phillip Island, Gara2: Alex Lowes vince ed è leader

Gara2 del Round di Phillip Island, il primo della stagione 2020 del Campionato del Mondo FIM Superbike, va in archivio sotto il segno del Team KRT.

Alex Lowes e Jonathan Rea hanno infatti dato vita a un bellissimo duello fin sotto alla bandiera a scacchi: il Campione in carica resta in testa fino a due giri dal termine, prima di essere sorpassato da Lowes alla curva 1.

Per Lowes è la prima vittoria con Kawasaki ed è anche il primo successo dopo l’ultimo che risaliva al 2018 quando in Gara 2 a Brno era stato il migliore. I due sulla linea del traguardo sono separati solo da 37 millesimi. Scott Redding (ARUBA.IT Racing – Ducati) conquista la terza posizione in quello che è stato il suo primo fine settimana nel WorldSBK.

Rea scatta dalla pole position ma alla curva 1 cede la prima posizione a Lowes. Michael van der Mark (PATA YAMAHA WorldSBK Official Team) prova a guadagnare posizioni e supera Rea ma il nordirlandese risponde poco dopo.

Il cinque volte campione del mondo si trova in testa alla gara e cerca di conservare le gomme: nella prima metà di corsa ci sono più di dieci piloti in grado di lottare per il vertice.

Lowes sfrutta la scia e supera Rea all’interno alla curva 1. I due lottano nel corso dei due giri finali e l’iridato prova a sorpassare di nuovo il suo compagno di squadra all’ultima curva con la stessa manovra che lo ha portato a vincere nella Tissot Superpole Race. Lowes però si difende bene e porta a casa il successo.

Redding arriva a meno di un secondo e conquista il suo terzo podio in questo fine settimana, proprio come fatto da Alvaro Bautista (Team HRC) nel Round che nel 2019 lo ha visto debuttare in sella alla Ducati. Chaz Davies (ARUBA.IT Racing – Ducati) è autore di una grande rimonta che lo porta dal 15^ posto in griglia al quinto finale. Bautista risale dalla 14^ casella e arriva sesto mettendo in mostra il potenziale della nuova Honda.

Il cileno Maximilian Scheib (ORELAC Racing VerdNatura) conclude settimo e anche nel corso di Gara 2 fa vedere di avere lo stesso passo dei primi. Arriva a meno di cinque secondi da Lowes.

Il francese Loris Baz (Ten Kate Racing Yamaha) coglie un ottavo posto frutto del buon passo di inizio gara in cui è tra i migliori anche se finisce per pagare la differenza di velocità sul rettilineo conclusivo come visto in occasione del sorpasso di Rea.

Nelle fasi finali esce di scena Toprak Razgatlioglu (PATA YAMAHA WorldSBK Official Team) mentre invece Baz scivola indietro e arriva davanti a Sandro Cortese (OUTDO Kawasaki TPR) in nona posizione. Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) è decimo dopo essere uscito di pista al quarto giro. Dietro di lui troviamo Xavi Fores (Kawasaki Puccetti Racing), anche lui uscito ma poi rientrato e Leon Haslam (Team HRC) che è rimasto coinvolto in un incidente con Michael Ruben Rinaldi (Team GOELEVEN) al secondo giro. L’italiano non arriva al traguardo mentre Haslam chiude in 12^ piazza.

Nessun punto in Gara 2 per Takumi Takahashi (MIE Racing Althea Honda Team), Federico Caricasulo (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) e Razgatlioglu. Non hanno invece preso il via Eugene Laverty (BMW Motorrad WorldSBK Team), Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) e Leon Camier (Barni Racing Team).

Questi sono i primi sei piloti al termine di Gara 2 del WorldSBK:

1.) Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK)
2.) Jonathan Rea (Kawasaki racing Team WorldSBK) +0.037
3.) Scott Redding (ARUBA.IT Racing – Ducati) +0.849
4.) Michael van der Mark (PATA YAMAHA WorldSBK Official Team) +1.784
5.) Chaz Davies (ARUBA.IT Racing – Ducati) +4.278
6.) Alvaro Bautista (Team HRC) +4.322

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati