MotoGP | Test Sepang Day 1: Quartararo il più veloce, Rossi chiude decimo

Il pilota francese della Yamaha ha preceduto Morbidelli e Rins, faticano le Ducati

MotoGP | Test Sepang Day 1: Quartararo il più veloce, Rossi chiude decimoMotoGP | Test Sepang Day 1: Quartararo il più veloce, Rossi chiude decimo

Test IRTA MotoGP Sepang Day 1 – La prima giornata di test IRTA della classe MotoGP a Sepang ha visto le squadre ufficiali impegnare molto risorse.

In casa Yamaha tre M1 ai box per Maverick Vinales e Valentino Rossi. Ducati ha addirittura 8 moto ufficiali tra Team interno, quello di Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci e Team Pramac, con in sella alle Desmosedici Jack Miller e Francesco Bagnaia.

Ai box della “Rossa” di Borgo Panigale le moto erano equipaggiate con il nuovo telaio (quello provato a Valencia e Jerez) e il nuovo codone, mentre il nuovo forcellone e la nuova aerodinamica dovrebbero debuttare domani.

In casa Aprilia in pista Aleix Espargarò e il nostro Lorenzo Savadori, mentre Andrea Iannone dovrà attendere l’esito della vicenda doping per sapere il suo futuro. Nel caso in cui non potesse scendere in pista, per la prima gara sarà sostituito da Bradely Smith. A proposito di Iannone, Rivola ha fatto sapere che la moto è stata costruita sulle indicazioni del pilota abruzzese, che quindi manca molto ai box.

La Suzuki ha portato un nuovo telaio e un nuovo serbatoio, che ricorda quello voluto da Jorge Lorenzo sia in Ducati che Honda. A proposito del maiorchino, da quest’anno tester Yamaha, scenderà in pista solo nell’ultima giornata.

Il Day 1 è stato caratterizzato anche dall’immancabile scroscio di pioggia malese, che però non ha impedito al piloti e Team di portare avanti il lavoro programmato.

Parlando del cronometro il più veloce è stato Fabio Quartararo, “Rookie of the Year 2019” e che da quest’anno ha a disposizione la moto ufficiale nel Team Petronas.

“El Diablo”, che il prossimo anno sarà in sella alla M1 ufficiale al posto di Valentino Rossi (con il pesarese che deciderà durante il 2020 se continuare nel 2021 in un Team esterno ma con moto ufficiale, oppure appendere il casco al chiodo) ha fermato il cronometro sul tempo di 1:58.945.

Alle sue spalle staccato di soli 51 millesimi troviamo il team-mate Franco Morbidelli, che a sua volta precede la Suzuki di Alex Rins e la prima Honda, quella di Cal Crutchlow (Team LCR).

La prima Ducati è quella di Jack Miller; l’australiano è quinto e davanti alla Yamaha di Maverick Vinales e all’Aprilia di Aleix Espargarò. Il pilota della casa veneta precede suo fratello Pol Espargarò, in sella alla KTM.

Chiudono la Top Ten la Suzuki di Joan Mir e la Yamaha di Valentino Rossi, con il pesarese staccato dalla vetta di 0.624s.

Le Ducati ufficiali occupano l’undicesima e quattordicesima posizione con Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci, mentre i fratelli Marquez sono rispettivamente in dodicesima e tredicesima posizione, con Marc davanti ad Alex.

Ricordiamo che Marc Marquez è reduce dall’operazione dalla spalla.

Per la KTM in pista anche il tester di lusso Dani Pedrosa, quindicesimo e davanti a Miguel Oliveira (KTM) e Francesco Bagnaia.

Johann Zarco, in sella alla Ducati del Team Avintia (ai box ha Marco Rigamonti, tornato in Ducati come capo-tecnico) è diciannovesimo.

Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati