Superbike | Il Kawasaki Racing Team svela la formazione 2020

A Barcellona Jonathan Rea e il neo-acquisto Alex Lowes hanno rilanciato la sfida ai titolo mondiali

Superbike | Il Kawasaki Racing Team svela la formazione 2020Superbike | Il Kawasaki Racing Team svela la formazione 2020

Per il Kawasaki Racing Team WorldSBK, la formazione con il maggior numero di successi negli ultimi dieci anni del Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike, il nuovo decennio inizia tante novità: dall’arrivo di Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) che sarà al fianco del cinque volte campione del mondo Jonathan Rea, alla nuova livrea con cui sarà protagonista nella stagione che sta per iniziare.

L’obiettivo però rimane sempre lo stesso: scrivere nuovi record e portare la casa giapponese ad ancora più vittorie e trofei.

Entrambi i piloti hanno partecipato all’evento che si è tenuto nella sede europea ufficiale vicino a Barcellona, non distante dalla pista del Circuit de Barcelona – Catalunya, all’esordio in calendario proprio nel 2020. Insieme a loro erano presenti anche i componenti della squadra e dello staff.

Jonathan Rea, alla sua 12^ stagione nel WorldSBK ha detto: “Le mie motivazioni non sono certo calate; non mi pongo obiettivi precisi ma lavoro semplicemente attimo per attimo andando sempre a caccia della vittoria…tutto qui”.

È finora imbattuto nel corso di un’intera annata come pilota Kawasaki: la prima sfida di Rea nel 2020 giungerà dall’altro lato del box della squadra KRT, ossia da Alex Lowes che arriva dal Pata Yamaha. Il pilota inglese sarà il terzo compagno del campione del mondo in carica in altrettanti anni e ha già fatto capire di essere molto motivato. Al suo fianco era presente anche il capotecnico Marcel Duinker.

“L’anno scorso è stata la stagione migliore di tutta la mia carriera nel WorldSBK e ogni anno vuoi cercare di migliorarti sempre di più. Ovviamente punto a vincere le gare e a lottare con Jonathan ma prima di tutto voglio conoscere a fondo tutti i dettagli della nuova moto, oltre a essere veloce e a sentirmi sempre più parte di questo progetto”.

L’inglese, affiancato dal suo compagno di squadra, ha aggiunto: “Se sei un pilota competitivo sogni di confrontarti con i più veloci. Ora mi trovo in questa situazione”.

Rea sembra pronto ad accettare la nuova sfida: “A un pilota già esperto puoi sempre insegnare nuovi trucchetti. Sarà interessante quando Alex riuscirà a battermi o a essere più veloce di me perché proprio in quei momenti dovrò concentrare tutte le mie energie su me stesso per fare ancora meglio. Sto aspettando proprio questo”.

Prima delle foto di rito altri componenti del Kawasaki Racing Team sono saliti sul palco e hanno fatto vedere di essere molto motivati in vista della stagione ormai alle porte. Tra loro sono intervenuti il Team Manager Guim Roda, i due capotecnici Pere Riba e Marcel Duinker oltre a Steve Guttridge, Racing Manager di Kawasaki Motors Europe.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati