Superbike | Test Jerez, Giorno 2: a Rea bastano pochi giri

Il Campione in carica ottiene il miglior crono in un’altra sessione caratterizzata dal maltempo

Superbike | Test Jerez, Giorno 2: a Rea bastano pochi giriSuperbike | Test Jerez, Giorno 2: a Rea bastano pochi giri

Non era sceso in pista ieri per il maltempo, ma a Jonathan Rea sono bastati appena 19 giri per concludere i test a Jerez de la Frontera con il miglior crono.

Dietro di lui troviamo Toprak Razgatlioglu e Scott Reddig, rispettivamente a due e quattro decimi.

È stata una due giorni di test caratterizzata dal maltempo, che se ieri ha praticamente impedito lo svolgersi dell’azione in pista, oggi ha concesso una piccola tregua.
La maggior parte delle formazioni, però, a circa due ore dalla fine ha deciso di restare ai box a causa del peggioramento delle condizioni meteo.

Buon test anche per Alex Lowes, quarto, che ha potuto prendere già confidenza con la sua Kawasaki ufficiale in condizioni difficili, e si é messo dietro l’ex compagno di team Michael van der Mark (PATA YAMAHA WORLDSBK OFFICIAL TEAM), quinto a un secondo e sette decimi dal campione del mondo in carica.

Se Scott Redding (ARUBA.IT Racing – Ducati) lascia Jerez con buone sensazioni, sono stati test difficili invece per Chaz Davies (ARUBA.IT Racing – Ducati) che chiude 15°: ieri è caduto due volte, oggi ha compiuto meno di 30 giri.

Ieri è stata anche la prima occasione per vedere in pubblico la nuova e tanto attesa Honda CBR1000RR-R che è stata subito protagonista con Leon Haslam (HRC Team). Situazione un po’ diversa oggi ma ci sono stati comunque riscontri importanti su ciò che la moto è in grado di fare sull’asciutto.
Haslam ha concluso al sesto posto, mentre Bautista, ottavo, ha puntato a trovare un buon assetto base e a capire nel dettaglio tutte le specifiche della sua nuova moto.

Settimo posto per Loris Baz (Ten Kate Racing Yamaha): sul bagnato la squadra ha migliorato l’assetto generale della moto oltre ad aver simulato anche alcune partenze e lavorato sull’elettronica.
Insieme al francese troviamo tra i primi dieci Michael Ruben Rinaldi (Team GOELEVEN) e Federico Caricasulo (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team).

Più indietro c’è Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team), undicesimo, che insieme al compagno di squadra Eugene Laverty (18°) ha completato in tutto 65 giri.

Più in alto in classifica trova spazio l’ORELAC Racing VERDNATURA che è 12° con il debuttante nel WorldSBK Maximilian Scheib. Il pilota cileno vuole iniziare ad avere confidenza con la ZX-10RR. Terzo ieri, tredicesimo oggi: Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) precede Sandro Cortese (Barni Racing Team). Il pilota tedesco si trova a suo agio con la Ducati Panigale V4 R ma non ha ancora una moto per la stagione che sta per iniziare. 16^ piazza per la Ducati di Sylvain Barrier (Brixx Performance) che chiude davanti a Leandro Mercado (Motocorsa Racing).

1.) Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1’40.983 (19 giri)
2.) Toprak Razgatlioglu (PATA YAMAHA WORLDSBK OFFICIAL TEAM) +0.231 (42 giri)
3.) Scott Redding (ARUBA.IT Racing – Ducati) +0.424 (43 giri)
4.) Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +0.659 (44 giri)
5.) Michael van der Mark (PATA YAMAHA WORLDSBK OFFICIAL TEAM) +1.724 (43 giri)
6.) Leon Haslam (HRC Team) +1.814 (32 giri)

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati