Superbike | Test Jerez, Giorno 1: HRC non delude al debutto in pista

Leon Haslam precede tutti in una sessione complicata dalla pioggia

Superbike | Test Jerez, Giorno 1: HRC non delude al debutto in pistaSuperbike | Test Jerez, Giorno 1: HRC non delude al debutto in pista

E’ stata la pioggia la vera protagonista della prima giornata di test sul Circuito de Jerez – Angel Nieto, nel sud della Spagna: due bandiere rosse hanno interrotto il turno che ha visto al mattino Michael van der Mark (PATA YAMAHA WORLDSBK OFFICIAL TEAM) chiudere davanti a tutti, mentre nel pomeriggio a mettersi in luce è stato Leon Haslam al tanto atteso debutto della nuova squadra Honda HRC.

Date le precarie condizioni della pista, i distacchi fra i tre primi piloti sono minimi, segno che la giornata non è stata particolarmente fruttuosa: per avere qualche indicazione bisognerà sperare che domani il tempo migliori, altrimenti è tutto rimandato ai test del 26 e 27 gennaio a Portimao, ultimo appuntamento “ufficioso” prima dei test ufficiali di Phillip Island, nella settimana che precedente il round inaugurale.

Michael van der Mark conserva il secondo posto nella classifica dei tempi ad appena tre centesimi da Haslam, seguito da una new entry nel Campionato Mondiale delle derivate di serie, l’americano Garrett Gerloff che con la Yamaha del GRT Yamaha WSBK Junior Team si ferma a sei centesimi da pilota HRC.

Un altro rookie molto atteso quest’oggi è senza dubbio Scott Redding, nuovo pilota Ducati, che ha portato in pista molte nuove parti da provare, soprattutto per quanto riguarda telaio e motore: al termine della sessione è quarto, anche se a oltre tre decimi da Haslam.

Buona prestazione per Loris Baz, confermato in sella alla Yamaha del Team Ten Kate Racing, che dopo il secondo crono degli ultimi test a Jerez, oggi ha concluso quinto a 5 decimi dalla vetta.

Toprak Razgatlioglu è finito a terra alla curva 1 dopo aver concluso solo una tornata. Il turco ha comunque potuto “assaggiare” il suo nuovo motore ed è tornato in pista circa 40 minuti dopo la caduta. A metà giornata ha il settimo tempo.

Da segnalare infine che il Kawasaki Racing Team WorldSBK non ha fatto scendere in pista sul bagnato Jonathan Rea.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati