Superbike | Sandro Cortese sostituisce Camier nei test di Jerez

Il pilota inglese è ancora convalescente dopo l'operazione alla spalla: la sua sistuazione verrà valutata ancora prima dei test di Portimao.

Superbike | Sandro Cortese sostituisce Camier nei test di JerezSuperbike | Sandro Cortese sostituisce Camier nei test di Jerez

Il Barni Racing Team ha annunciato che sarà Campione del Mondo Supersport 2018 Sandro Cortese a sostituire Leon Camier nella due giorni di test privati in programma oggi e domani (22 e 23 gennaio) a Jerez de la Frontera.

C’è la possibilità che il pilota italo-tedesco debba scendere in pista anche a Portimao, nei test in programma il 26 e 27 gennaio, dato che la situazione fisica di Camier, attualmente convalescente a seguito dell’operazione chirurgica alla spalla, sarà rivaluta nei prossimi giorni per capire se possa scendere in pista che senza rischiare di aggravare l’arto infortunato.

Marco Barnabò, Team Principal Barni Racing, ha detto: “A questo punto della stagione la nostra priorità è sviluppare la nostra nuova moto provando ad arrivare in Australia con la miglior performance possibile. Ecco perché abbiamo scelto di mettere in sella alla Ducati Panigale V4 R un pilota veloce ed esperto come Cortese che al momento è libero. Sono sicuro che durante la due giorni di Jerez Sandro riuscirà a darci delle buone indicazioni”.

“Solo alla fine dei test in Spagna decideremo cosa fare a Portimao; ovviamente scendere in pista con Camier resta la nostra priorità e Leon sta recuperando più velocemente del previsto. Lui vorrebbe partecipare ai test di Portimao ma non possiamo farci prendere dalla fretta e dobbiamo valutare bene sia i lati positivi che i rischi”.

L’impressione è comunque che Camier sia sulla strada giusta per il pieno recupero: l’obiettivo è quello di arrivare ai test ufficiali di Phillip Island, nella settimana del round di debutto stagionale, nelle migliori condizioni possibili.

Parlando con worldsbk.com, il pilota inglese ha raccontato la situazione a un mese dall’intervento chirurgico: “Ogni giorno mi sento un pochino meglio! La mobilità sta tornando buona e quindi ora ho bisogno di lavorare sulla forza e di riprendere il tono muscolare. Non c’è niente di scontato soprattutto quando di mezzo c’è la spalla ma i medici sono fiduciosi per un recupero totale.
Ovviamente mi sarebbe piaciuto prepararmi ed avere tempo sufficiente per allenarmi come avrei voluto ma purtroppo le cose stanno così e non posso farci niente. Dopo tanti anni ho una buona base di partenza fisica e quindi questo aspetto non mi preoccupa; ho solo bisogno di rimettere a posto del tutto la spalla per recuperare la forza e spero di essere pronto per la prima gara. Al momento non sono sicuro di partecipare ai test, sto facendo tutto il possibile per essere presente almeno a Portimao anche se tornare così presto potrebbe essere un rischio: lo verificheremo quando sarà il momento”.

I pochi giri percorsi da Camier al MotorLand Aragon gli hanno però già fatto capire cosa aspettarsi in questo 2020.

“Le prime impressioni che ho avuto è che la moto abbia un bel potenziale, possiede alcuni punti di forza ma anche altre cose su cui invece abbiamo bisogno di lavorare dato che ho fatto solo pochi giri in condizioni molto rigide. Ho un sacco da imparare riguardo a questa moto e mi serve ancora un po’ di tempo per trovare il giusto setting e l’elettronica”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati