MotoGP | Test Jerez Day 2: Marquez il più veloce, bene le Suzuki, Rossi recupera

Si è chiusa la seconda ed ultima giornata di test IRTA del 2019

MotoGP | Test Jerez Day 2: Marquez il più veloce, bene le Suzuki, Rossi recuperaMotoGP | Test Jerez Day 2: Marquez il più veloce, bene le Suzuki, Rossi recupera

Motomondiale Test MotoGP Jerez 2019 – I piloti della classe MotoGP sono scesi in pista a Jerez per la seconda ed ultima giornata di test IRTA del 2019.

Così come ieri nonostante la bandiera verde sia stata esposta alle 10:00, i piloti hanno aspettato prima di scendere in pista, viste le basse temperature.

I primi a salire in sella sono stati Tito Rabat e Fabio Quartararo, seguiti poi da Marc Marquez, Brad Binder e il tester KTM Dani Pedrosa.

Alex Marquez ha continuato l’apprendistato con la nuova categoria e la Honda RC213V 2019, mentre il fratello Marc si è concentrato soprattutto sulla versione 2020, per avere più feedback possibili da dare agli ingegneri giapponesi. Rimanendo in casa Honda Cal Crutchlow ha testato parti del telaio e dei freni sulla moto 2019.

In casa Yamaha sempre veloci Maverick Vinales, Fabio Quartararo e Franco Morbidelli. I due alfieri del Team Petronas ieri avevano potuto provare il nuovo motore 2020, che sembra più potente ma che rende la M1 meno maneggevole.

Valentino Rossi si è migliorato rispetto a ieri ed ha continuato il lavoro di messa a punto della sua M1, con il box capitanato da David Munoz, che ha preso il posto di Galbusera.

Ieri il “Dottore” aveva parlato di motore migliorato in velocità massima, ma ancora troppo brusco nell’erogazione. Questa ultima giornata servirà agli ingegneri della casa dei Tre Diapason per raccogliere ulteriori dati.

Joan Mir e Alex Rins in sella al prototipo della nuova Suzuki 2020 hanno continuato a lavorare sul motore e sull’aerodinamica. Anche oggi le GSX-RR sono state tra le più veloci.

In casa KTM in pista anche il tester Dani Pedrosa. Mentre nel team ufficiale si provano nuove soluzioni di telaio (modificato nella zona dove vengono ancorati sia il motore che il forcellone; non c’è più il classico tubo, ma una soluzione più vicina al Deltabox, molto più ampia e sostenuta) in casa Tech 3 si è continuato a lavorare sulla moto 2019 con sole prove di setting.

In Ducati si è continuato il lavoro iniziato nella due giorni di Valencia. Prove soprattutto di telaio, per capire quale direzione prendere. A Valencia Andrea Dovizioso si era detto entusiasta, mentre ieri ha frenato i facili entuasiasmi.

Parlando di tempi, il più veloce del Day 2 è stato Marc Marquez, che questa sera si recherà a Barcellona dal Dr. Xavier Mir per una verifica alla spalla destra, ancora dolorante dopo la caduta di ieri.

Il #93 del Repsol Honda Team ha girato in 1:37.820 (ieri il best-lap di Vinales era stato 1:37.131) mettendosi alle spalle le Suzuki di Alex Rins e Joan Mir, staccate rispettivamente di 0.017s e 0.139s.

Maverick Vinales ha ottenuto il quarto tempo con il crono di 1:37.964, davanti al compagno di marca Fabio Quartararo, alla Ducati di Andrea Doviziso e ad un’altra M1, quella di Franco Morbidelli.

Chiudono la Top Ten Jack Miller con la Ducati del Team Pramac, Pol Espargarò con la KTM e Valentino Rossi, che chiude staccata dalla vetta di poco più di mezzo secondo, esattamente 0.532s.

Andrea Iannone ha ottenuto l’undicesimo tempo davanti a Danilo Petrucci e Cal Crutchlow. Ottimo miglioramento per Alex Marquez, 17esimo a 1.404s dal fratello Marc.

Test MotoGP Jerez Day 2 – I tempi

Test MotoGP Jerez Day 2 - I tempi

MotoGP | Test Jerez Day 2: Marquez il più veloce, bene le Suzuki, Rossi recupera
4.7 (94.29%) 7 vote[s]
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati