MotoGP | Test Jerez Day 1: Vinales il più veloce, Rossi chiude nelle retrovie

Il pilota della Yamaha ha preceduto Quartararo e Mir

MotoGP | Test Jerez Day 1: Vinales il più veloce, Rossi chiude nelle retrovieMotoGP | Test Jerez Day 1: Vinales il più veloce, Rossi chiude nelle retrovie

Motomondiale Test MotoGP Jerez 2019 – I piloti della classe MotoGP sono scesi in pista a Jerez per la prima della due giornate di test IRTA, gli ultimi del 2019.

La bandiera verde è stata esposta alle 10:00, ma viste le basse temperature i piloti hanno aspettato prima di scendere in pista.

Per primo a lasciare la corsia del box è stato Aleix Espargaro in sella all’Aprilia, seguito poi dal rookie della KTM Brad Binder.

Successivamente sono saliti in sella Pol Espargarò (KTM), Joan Mir (Suzuki) e via via tutti gli altri, tester compresi. Per la Ducati c’è Michele Pirro, per la Suzuki Sylvain Guintoli e per l’Aprilia Bradley Smith.

Alex Marquez a differenza di Valencia, è nel box HRC e la moto è quella con i colori storici della Honda. Al posto di Karel Abraham, licenziato dal Team Avintia (clicca qui per saperne di più), c’è Eric Granado che quest’anno correva per lo stesso Team ma nella classe MotoE.

Dopo la pausa pranzo c’è stata una bandiera rossa a causa di una caduta alla curva 4 del rookie Iker Lecuona. Pilota ok e portato al centro medico per accertamenti, che hanno escluso qualsiasi problema. Caduti anche Marc Marquez e Pol Espargarò, anche loro senza conseguenze fisiche, anche se Marquez si teneva la spalla destra.

Le squadre hanno continuato a lavorare sui feedback di Valencia. In casa Ducati sia Andrea Dovizioso che Danilo Petrucci (assente a Valencia, ndr) hanno continuato a testare il nuovo telaio che tanto era piaciuto al “Dovi”. Pirro ha invece continuato il lavoro di sviluppo della Desmosedici GP20.

In casa Yamaha velocissimi Maverick Vinales e il duo del Team Petronas SRT formato da Fabio Quartararo e Franco Morbidelli, mentre Valentino Rossi ha continuato a lavorare soprattutto a stretto contatto con il nuovo capo-tecnico David Munoz.

Passando alla Honda Marc Marquez aveva a disposizione sia la moto 2019 che la 2020, mentre suo fratello Alex due RC123V 2019.

Joan Mir e Alex Rins stanno portando avanti lo sviluppo della nuova Suzuki, che sembra sia nata sotto una buona stella. Aprilia senza grandi novità, per vedere la nuova RS-GP bisognerà attendere i test di febbraio a Sepang.

In casa KTM si porta avanti con Pol Espargarò lo sviluppo del nuovo telaio, modificato nella zona dove vengono ancorati sia il motore che il forcellone; non c’è più il classico tubo, ma una soluzione più vicina al Deltabox, molto più ampia e sostenuta.

In Pramac presente il solo Jack Miller, che ha utilizzato la moto 2019, visto che la 2020 era nelle mani di Petrucci. Assente Pecco Bagnaia, alle prese con il polso infortunato durante le FP3 del GP di Valencia.

Parlando di tempi, il più veloce del Day 1 è stato Maverick Vinales che in sella alla Yamaha ufficiale ha fermato il cronometro sul tempo di 1:37.131.

Alle spalle del #12 della casa di Iwata troviamo un’altra M1, quella di Fabio Quartararo, staccato di 0.754s. “El Diablo” precede le Suzuki di Joan Mir e Alex Rins, a loro volta davanti a Franco Morbidelli.

Marc Marquez è sesto con il crono di 1:38.227 e davanti al compagno di marca Cal Crutchlow e alla KTM di Pol Espargarò. Il sei volte iridato della MotoGP ha riportato una botta alla spalla destra durante la caduta e questo lo ha rallentato nel corso della giornata.

Nono, decimo e undicesimo tempo per le Ducati di Danilo Petrucci, Andrea Dovizioso e Jack Miller, mentre Valentino Rossi ha chiuso 14esimo, alle spalle di Andrea Iannone (Aprilia, ndr) e staccato dalla vetta di 1.628s.

Come detto il “Dottore” è alla ricerca del miglior setting per non far consumare la gomma posteriore, vero tallone d’achille della stagione 2019. Al box si cerca anche il massimo affiatamento con il nuovo capo-tecnico Munoz e si è lavorato sul forcellone in carbonio.

Alex Marquez, al secondo test in MotoGP ha chiuso 17esimo a 2.282 dal connazionale Vinales.

MotoGP | Test Jerez Day 1: Vinales il più veloce, Rossi chiude nelle retrovie
4.7 (93.33%) 6 vote[s]
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati