MotoGP | Licenziamento Avintia: Karel Abraham, “Deluso dal comportamento di Ruben Xaus”

Il ceco è stato "licenziato" per non aver ancora pagato la "quota" 2020

MotoGP | Licenziamento Avintia: Karel Abraham, “Deluso dal comportamento di Ruben Xaus”MotoGP | Licenziamento Avintia: Karel Abraham, “Deluso dal comportamento di Ruben Xaus”

Motomondiale MotoGP 2020Karel Abraham è stato intervistato a Jerez dove si è recato a recuperare il materiale da gara come tuta, guanti, stivali, dal commentatore della TV Israeliana Tammy Gorali, così come riportato su Motomatters.com.

Il pilota ceco è stato licenziato via email dal Team Avintia e dopo il primo sfogo avvenuto in una conferenza stampa tenuta a Brno, è tornato su quanto accaduto venerdì sera.

Dichiarazioni Karel Abraham Licenziamento Team Avintia su Ruben Xaus

“Tante persone sono rimaste sorprese, sono rimasto molto sorpreso, perché non me l’aspettavo assolutamente. Beh, si potrebbe dire che dovevo aspettarmelo, la stagione non è stata eccezionale. Sì, sono d’accordo, è vero, ma ok, avevamo un accordo di due anni. Venerdì sera, ho aperto la mia e-mail e ho ricevuto una e-mail da un notaio. L’ho aperta ed era in spagnolo, non inglese o ceco e diceva ‘Ciao signor Abraham, sono il notaio di Esponsorama (l’organizzazione che sta dietro il team di Avintia, ndr), questi sono i documenti e le carte. Quando l’abbiamo inserito in un traduttore, era chiaro che si trattava della risoluzione del nostro contratto. Quindi abbiamo scritto nuovamente a Ruben Xaus ‘Ehi, che cos’è?’ ma non abbiamo ottenuto nessuna risposta. Il giorno dopo, sabato, gli ho mandato di nuovo un sms dicendo ‘Ehi, guarda Ruben, mi è arrivata questa e-mail in spagnolo, non ho idea di cosa ci sia dentro e domani parto a Jerez, dovrei venire a Jerez o no?’ Solo allora ho ricevuto un messaggio che diceva: “Esatto, è la risoluzione del contratto, non venire a Jerez’ e ha interrotto la conversazione. Sono deluso perché è sempre stato un tipo amichevole, ha avuto in prestito una mia macchina, è venuto con me in hotel e in Australia abbiamo trascorso molto tempo insieme, tutto molto amichevole. E poi dice “Non parlarmi più’. Quindi gli ho detto tipo ‘Sei serio? In pratica mi stai prendendo a calci nel culo dopo che la stagione è finita e con un contratto firmato e nemmeno mi parli?'”.

Il Team Avintia sembrerebbe aver risolto il contratto per il mancato versamento della “quota” 2020 (ricordiamo che il pilota ceco così come il suo team-mate Tito Rabat, porta soldi per correre, ndr), anche qui Abraham tiene a precisare quanto segue.

“Quello che si sente è vero a metà. Questo è quello per cui mi hanno cacciato, ma onestamente, tutto il 2019 è pagato, non c’erano dubbi. Il 2019 è stato completamente pagato. C’erano alcuni pagamenti che dovevamo effettuare per la stagione 2020, ma non lo abbiamo, non per mesi, stiamo parlando di giorni. Li abbiamo rimandati perché avevamo dei dubbi sulle cose che accadevano nella squadra. Prima di tutto, abbiamo posticipato i pagamenti perché non abbiamo ottenuto ciò che avevamo concordato nel contratto, ad esempio mancava il ragazzo di Ohlins e sono accadute molte altre cose. Quindi abbiamo detto ehi, vogliamo parlare della prossima stagione prima e ci hanno detto, OK, parleremo in Malesia, cosa che abbiamo fatto, ma c’erano nuove questioni in arrivo, quindi abbiamo detto di parlarne ancora una volta a Valencia. A Valencia abbiamo raggiunto un accordo ma volevo apportare alcune modifiche, quindi abbiamo inviato alcune proposte, ma non abbiamo ricevuto risposta se non la risoluzione del contratto.”

Oggi a Jerez (è in programma l’ultimo test del 2019, ndr) a scendere in pista con la sua moto salvo ripensamenti dell’ultim’ora non sarà Johann Zarco (il principale candidato per sostituire Abraham in sella alla Ducati), ma il pilota del Team Avintia MotoE, Eric Granado.

MotoGP | Licenziamento Avintia: Karel Abraham, “Deluso dal comportamento di Ruben Xaus”
5 (100%) 1 vote[s]
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati