MotoGP | Test Valencia Day 1: Quartararo chiude al Top, tante le cadute

Il pilota del Team Petronas ha preceduto Vinales e Morbidelli, Rossi è nono

MotoGP | Test Valencia Day 1: Quartararo chiude al Top, tante le caduteMotoGP | Test Valencia Day 1: Quartararo chiude al Top, tante le cadute

MotoGP Test Valencia – La prima giornata di test a Valencia è stata ricca di novità. In primis il debutto di Alex Marquez in sella alla Honda, non quella del Team Repsol dove correrà il prossimo anno, ma quella del Team LCR di Lucio Cecchinello.

Al patron del Team LCR era stato anche chiesto dalla Honda di prendere Alex come pilota 2020, ma Cecchinello soprattutto per rispetto degli sponsor ha declinato l’offerta, preferendo tenersi Takaaki Nakagami e Cal Crutchlow.

Il debutto di Alex non è stato facile, l’iridato 2019 della classe Moto2 è infatti subito caduto a causa della perdita di aderenza dell’avantreno della sua RC213V, andata a rotolare per le vie di fuga. Per lui nessuna conseguenza fisica, ma molto tempo ai box per aspettare che la versione 2019 della sua moto venisse “ripristinata”.

In pista anche i tester Dani Pedrosa (KTM), Michele Pirro (Ducati) e Bradley Smith (Aprilia). In casa Ducati pochi giri per Danilo Danilo Petrucci, che dopo la caduta di domenica aveva dolore alla spalla e che ha preferito rimandare a domani oppure ai prossimi test di Jerez o addirittura Sepang.

Rimanendo in casa Ducati Andrea Dovizioso ha alternato la Desmosedici GP19 al prototipo della versione 2020, mentre Pirro si è concentrato sullo sviluppo.

In Yamaha si sono alternate la M1 2019 al prototipo 2020 che aveva un nuovo telaio, un nuovo forcellone e l’evoluzione del motore. Maverick Vinales si è trovato subito a suo agio così come nel weekend di gara (anche se la domenica non è stato in lotta per la vittoria, ndr), mentre Rossi ha lavorato per prendere soprattutto confidenza con il nuovo capo-tecnico David Munoz, che ha preso il posto di Silvano Galbusera.

Marc Marquez (nella foto) ha girato sia con la moto con cui ha chiuso la gara, che con il prototipo 2020, che però ha avuto parecchi danni dopo una caduta del #93, che si è anche fermato a raccogliere qualche pezzo del nuovo gioiello della casa di Tokio. In pista anche Stefan Bradl cha ha diviso il box con Marquez.

Cadute anche per Cal Crutchlow, che aveva a disposizione sia la versione 2019 che la 2020 della RC213V e per Fabio Quartararo, con quest’ultimo che si è rialzato abbastanza dolorante.

In Suzuki nessuna rivoluzione, le novità non erano visibili all’esterno, ma i piloti hanno lavorato riprovando anche nuovi pezzi che però erano stati scartati durante la stagione.

La prima giornata si è conclusa con il best-lap di Fabio Quartararo, che ha girato in 1:30.163, ottenuto al 73esimo passaggio. Il pilota del Team Petronas Yamaha SRT ha preceduto altre due M1, quelle di Maverick Vinales (+0.164s) e del nostro Franco Morbidelli (+0.487s).

Andrea Dovizioso ha chiuso quarto, davanti alla Honda di Marc Marquez e alle Suzuki di Joan Mir e Alex Rins. Pol Espargarò con la KTM ha chiuso ottavo, davanti a Valentino Rossi e Jack Miller. Rossi è staccato dalla vetta di 0.849s, ma oggi il cronometro non era la cosa più importante.

Jack Miller con la Ducati in versione 2019 è decimo davanti a Cal Crutchlow, Danilo Petrucci e al rookie Iker Lecuona (KTM).

Andrea Iannone ha finito i test in quattordicesima posizione mentre Dani Pedrosa ha chiuso diciassettesimo. Brad Binder con la KTM e Alex Marquez con la Honda chiudono rispettivamente in ventunesima e ventitreesima posizione.

Test Valencia MotoGP Day 1 – I Tempi

Test Valencia MotoGP Day 1 -I Tempi

MotoGP | Test Valencia Day 1: Quartararo chiude al Top, tante le cadute
5 (100%) 3 vote[s]
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati