MotoGP | Lettera aperta a Jorge Lorenzo [VIDEO]

Con l'addio di Jorge Lorenzo il Motomondiale perde tanto, troppo

MotoGP | Lettera aperta a Jorge Lorenzo [VIDEO]MotoGP | Lettera aperta a Jorge Lorenzo [VIDEO]

L’annuncio del ritiro dalle competizioni di Jorge Lorenzo lascia un grande vuoto. Non bisogna per forza essere tifosi del maiorchino per capire e riconoscere quello che ha fatto e come abbia cambiato il Motomondiale e il motociclismo. Non bisogna neanche stupirsi delle antipatie che Lorenzo ha raccolto nel corso della lunghissima carriera, frutto principalmente di un carattere e una personalità non comune e spesso incompresa.

Con l’addio di Jorge Lorenzo il motociclismo perde una persona sincera e spesso schietta, cosa che spesso è stata confusa con egocentrismo e boria da parte del #99. Dopo l’avventura in Ducati, Lorenzo sul casco aveva fatto scrivere “Non sono un grande pilota, sono un campione”, un gesto per rispondere non solo chi in passato lo aveva definito tale, di fatto sminuendolo magari neanche volontariamente, ma anche una risposta a se stesso e a chi vedendolo in difficoltà aveva iniziato a dubitare del suo talento.

Con il ritiro di Lorenzo la MotoGP perde un grande campione, dai numeri incredibili e caratterizzato da uno stile di guida che pochi possono vantare. Certamente non quello spettacolare con la moto di traverso e fumo, ma quello pulito, preciso e costante, da qui il nome Martillo, che fa sembrare semplice guidare una MotoGP ma che in realtà nasconde dietro un talento immenso e difficilmente replicabile.

Con l’addio di Jorge Lorenzo il Motomondiale perde un pilota che ha lasciato la sua squadra, la sua moto, per lanciarsi in una sfida difficilissima. Qualsiasi appassionato era elettrizzato di vederlo in rosso e vedere cosa fosse capace di fare su una moto del tutto diversa, chi dice il contrario sa di mentire. L’inizio è stato un disastro ma il secondo anno è stato puro godimento. Peccato che le vittorie siano arrivate con una settimana di ritardo, altrimenti a questo punto staremmo parlando di tutt’altro. Questo probabilmente è la parte che fa più male agli appassionati, un grande campione che appena un anno fa vinceva adesso va in pensione, difficile da digerire. Non è stato un anno facile e quando le cadute si trasformano troppo spesso in infortuni il fattore umano prende il sopravvento e il polso chiude il gas. Vedere un grande campione in fondo alla classifica non è mai bello e forse la decisione di smettere dopo l’incubo degli ultimi mesi è la più giusta, ma tutti gli appassionati in fondo sperano che sia solo un arrivederci e magari torneremo ad entusiasmarci con i sorpassi all’esterno e le un po’ meno entusiasmanti fughe in solitaria.


MotoGP | Lettera aperta a Jorge Lorenzo [VIDEO]
3.5 (70%) 2 vote[s]
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    MSC crociere

    14 novembre 2019 at 22:47

    Sono deluso perchè alla fine Jorge l’ha data vinta ai media, a Ezpeleta e a tutte quelle ca**ate che i giornalisti e i tifosetti hanno continuato a dire e scrivere sul suo conto.
    Ha affrontato una stagione piena di infortuni e su una moto che non era adatta e soprattutto non è stata adattata alle sue richieste.
    La gente ha la memoria corta ma lui rimane lo stesso pilota che lo scorso anno ha fatto podi vittorie e pole position e di fatto l’unico che ad oggi puó battere Marquez.
    Spero sia solo un arrivederci, per me rimmarrà sempre il piú forte

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati