Superbike | Winter Test Aragon, day1: ottimo esordio di Scott Redding sulla Ducati

Per la prima volta i team sono scesi in pista con la line up 2020

Superbike | Winter Test Aragon, day1: ottimo esordio di Scott Redding sulla DucatiSuperbike | Winter Test Aragon, day1: ottimo esordio di Scott Redding sulla Ducati

La stagione invernale del Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike si è aperta ufficialmente sulla pista spagnola del MotorLand Aragon, con Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) in testa a un gruppo di nove piloti del WorldSBK (oltre ad Ana Carrasco del WorldSSP300). Il nordirlandese ha fatto segnare il miglior tempo in 1:50.416, quattro decimi meglio di Scott Reddingche è anche finito a terra al suo debutto con il team Aruba.it Racing.

La giornata è iniziata lentamente a causa della pioggia caduta nella notte e nella prima mattinata che ha reso molto umido il tracciato di Alcañiz. Nonostante l’apertura del turno fissata per le 10:00, per la prima ora nessuno ha deciso di scendere in pista: la prima a farlo è stata Carrasco che ha percorso con la Kawasaki Ninja 400 i primi giri sul MotorLand Aragon mano a mano che la pioggia calava di intensità.

A seguire è arrivato uno dei momenti più attesi degli ultimi mesi quando Scott Redding (Aruba.it Racing – Ducati) è salito a bordo della Ducati V4 R per la prima volta assoluta con il team Aruba.it. Il 26enne ha fatto segnare giri sempre migliori nel corso della giornata conclusa con 51 tornate completate e con il miglior tempo personale in 1’50.868.

Per il suo compagno di squadra, il gallese Chaz Davies, si tratta dei primi test invernali in assoluto in condizioni ottimali con la V4 R dato che un anno fa era ancora in attesa di sottoporsi a un intervento chirurgico alla clavicola destra. Nel 2020 potrà essere uno dei seri pretendenti nella lotta per il titolo mondiale. Oggi ha lavorato molto sull’elettronica della sua Ducati.

A chiudere il terzetto di Ducati presenti ad Aragon è stato Leon Camier, al debutto con BARNI Racing. Il britannico punta a conoscere in tutti i dettagli la sua V4 R, prima di dedicarsi alla configurazione della moto.

Dopo metà giornata la pista ha iniziato ad asciugarsi permettendo così un abbassamento dei tempi sotto i due minuti intorno alle 14 quando hanno iniziato a girare i piloti del Kawasaki Racing Team che hanno avuto da subito ottime risposte: Rea e il capotecnico Pere Riba si sono focalizzati sui piccoli dettagli che renderanno la moto ancora più guidabile senza però andare a inficiarne la stabilità. II Campione del Mondo in carica è finito a terra ma senza riportare conseguenze.

Per Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) i primi giri compiuti sono serviti per iniziare a capire la moto con cui sarà in pista nel 2020 e con un team tutto nuovo, con nuovi rapporti all’interno del team Provec Racing. Nelle ultime tre ore della prima giornata ha completato 37 giri con un miglior tempo personale di solo un secondo più alto rispetto al giro fatto segnare da Rea.

La casa costruttrice presente al MotorLand Aragon con il maggior numero di moto è Yamaha che è scesa in pista con le due Pata Yamaha e le due GRT Yamaha Junior Team con la versione 2019 della YZF R1, mentre vedremo all’opera per la prima volta la versione 2020 nei test in programma a Jerez tra due settimane.

Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha WorldSBK Team) è stato il secondo pilota a scendere in pista nella mattinata e ha subito dimostrato di poter essere competitivo con la sua nuova moto chiudendo la prima giornata molto vicino al suo nuovo compagno di squadra Michael van der Mark. Il vero test per l’olandese arriverà a Jerez a fine mese quando potrà provare altre evoluzioni e sviluppi della moto. Oggi intanto ha provato dei componenti extra tra cui un freno diverso: è stato anche il debutto assoluto del rapporto che legherà van der Mark e il suo nuovo capotecnico Andrew Pitt.

Il Team GRT Yamaha ha visto i primi giri del debuttante Garrett Gerloff alla sua prima assoluta non solo con la WorldSBK YZF R1 ma anche su un circuito europeo e con gomme Pirelli: è stato competitivo fin da subito arrivando a meno di un secondo dal miglior tempo di van der Mark. Il suo compagno di squadra, l’italiano Federico Caricasulo alla sua prima esperienza in Superbike dopo diverse annate nel World Supersport è stato il pilota che ha girato più di tutti in questa prima giornata.

Domani si torna in pista a partire dalle 10:00: i piloti saranno poi di nuovo protagonisti tra due settimane nei test in programma a Jerez.

I migliori tempi della prima giornata:

1.) Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1’50.416 – 27 giri
2.) Scott Redding (Aruba.it Racing – Ducati) 1’50.868 – 51 giri
3.) Michael van der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team) 1’50.941 – 39 giri
4.) Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) 1’51.176 – 37 giri
5.) Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha WorldSBK Team) 1’51.313 – 47 giri
6.) Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1’51.567 – 37 giri
7.) Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) 1’51.867 – 52 giri
8.) Leon Camier (BARNI Racing Team) 1’52.902 – 37 giri
9.) Federico Caricasulo (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) 1’53.514 – 57 giri

Superbike | Winter Test Aragon, day1: ottimo esordio di Scott Redding sulla Ducati
1 (20%) 1 vote[s]
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati