MotoGP | In Ducati si lavora ad un’idea “pazza” per battere Marquez nel 2020

Il "sogno" Ducati rimane quello di bissare il mondiale 2007 vinto con Casey Stoner

MotoGP | In Ducati si lavora ad un’idea “pazza” per battere Marquez nel 2020MotoGP | In Ducati si lavora ad un’idea “pazza” per battere Marquez nel 2020

Motomondiale MotoGP 2020 – In casa Ducati il lavoro non si ferma mai, l’obiettivo è tornare a vincere il mondiale MotoGP, cosa avvenuta solo nel 2007 con Casey Stoner.

Andrea Dovizioso è arrivato per la terza volta consecutiva secondo alle spalle di Marc Marquez, ma quest’anno la differenza fatta dallo spagnolo è stata davvero grande.

A Borgo Panigale si sta lavorando su un’idea pazza per battere il #93 del Repsol Honda Team e Stefano Rendina, Direttore Tecnico Ducati ha così parlato ai colleghi di Marca.com

Dichiarazioni Stefano Rendina, Direttore Tecnico Ducati su pazza idea Ducati per battere Marquez

“Abbiamo un’idea molto folle che vogliamo introdurre per trovare il modo migliore per vincere il mondiale. Ci stiamo lavorando. Nel 2020 sapremo se sarà stata una buona idea o no. Tutto può fare la differenza, cerchiamo di trovare il modo più veloce per essere competitivi prima degli altri. Siamo più piccoli della Yamaha o della Honda e dobbiamo trovare potenza ovunque per ottenere il miglior assetto sulla nostra moto. È molto difficile accorciare la distanza da Marquez, lui è l’esempio perfetto del fattore umano che fa la differenza, ma stiamo lavorando provando a migliorare tutti gli aspetti della nostra moto: aerodinamica, motore, elettronica, strategia… In passato la Ducati pensava che la potenza del motore facesse la differenza. Ora, con piloti come Marc Marquez, sappiamo che dobbiamo migliorare in tutte le aree. Il motore è il cuore della moto, sì, ma non dobbiamo dimenticare il resto. Marquez è stato sensazionale ma non ci sono altre Honda In Top Ten. Per quanto riguarda la Ducati, puoi trovarne tre, a volte quattro, altre due.”

Ad inizio 2019 la Ducati ha introdotto novità aerodinamiche, poi copiate da tutte le altre squadre, Honda compresa

“Quando qualcuno copia la tua idea, vuol dire che è stata una buona idea.”

La Ducati con la nuova “idea” si vedrà solo a febbraio 2020, questo per non dar modo alla concorrenza di copiare (almeno non subito, ndr) le novità tecniche.

Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati