MotoGP | Gp Giappone: Cecchinello su Zarco, “HRC ci aveva detto no per Bradl” [VIDEO]

"Lui al posto di Lorenzo l'anno prossimo? Non ne ho idea" ha detto il proprietario della Honda LCR

MotoGP | Gp Giappone: Cecchinello su Zarco, “HRC ci aveva detto no per Bradl” [VIDEO]MotoGP | Gp Giappone: Cecchinello su Zarco, “HRC ci aveva detto no per Bradl” [VIDEO]

MotoGP Giappone – Nel paddock del Gran Premio del Giappone non si parla di altro, Johann Zarco, dopo esser stato appiedato dalla KTM tornerà in pista in sostituzione dei Takaaki Nakagami.

Il pilota giapponese salterà le ultime tre gare per operarsi alla spalla ed in sella alla Honda di Lucio Cecchinello ci sarà Zarco per le ultime tre tappe della stagione. Prima dell’annuncio di qualche giorno fa sembrava ormai certo l’ingaggio del francese come collaudatore per Yamaha, ma adesso invece le situazione è cambiata.

Come racconta però Lucio Cecchinello ai microfoni di Sky questa è stata una sua idea, approvata solo nel finale da Honda, quindi un possibile futuro per Zarco nella casa di Tokyo sembra al momento difficile.

Lucio Cecchinello su Johann Zarco

“Ad Aragon Nakagami ci ha detto che sarebbe andato in Giappone per una nuova visita alla spalla, e a Buriram ci ha comunicato che subito dopo il GP di Motegi si sarebbe operato. Allora ho parlato con Honda, chiedendo la disponibilità di Stefan Bradl per rimpiazzarlo. A fine mese però il tedesco avrà dei test con la Hrc, che mi ha detto come il suo lavoro sia troppo importante, e che mi sarei dovuto trovare un altro pilota. A quel punto mi è venuto in mente Zarco: ho chiesto ad Hrc, che mi ha dato l’ok. Lui al posto di Lorenzo l’anno prossimo? Non ne ho idea. Obiettivamente, con noi è un progetto per 3 gare. Per il 2020 noi abbiamo già un contratto sia con Nakagami sia con Crutchlow. Certo, i primi mesi dell’anno prossimo saranno molto complicati perché inizia il mercato per il 2021. Quindi Zarco potrebbe diventare interessante per chiunque: per Lcr, per Hrc, o anche per altre case costruttrici”. Un pilota come Zarco crea anche una certa attesa: “Io mi aspetto che vada abbastanza bene, e che faccia risultati simili a quelli di Nakagami”.


Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati