Superbike | Round Magny-Cours, Gara2: Rea riscrivere la storia ancora una volta

La caduta di Bautista incorona Rea Campione del Mondo per la quinta volta consecutiva

Superbike | Round Magny-Cours, Gara2: Rea riscrivere la storia ancora una voltaSuperbike | Round Magny-Cours, Gara2: Rea riscrivere la storia ancora una volta

Jonathan Rea ha riscritto la storia delle derivate di serie: in Gara2 del Pirelli French Round con una splendida vittoria, complica anche la caduta di Bautista, conquistata la quinta corona iridata consecutiva. Un Campionissimo che non teme sfide, avversari e difficoltà.

Jonathan Rea è diventato il primo pilota di sempre a laurearsi per cinque volte campione.

L’altra faccia della medaglia della festa del nord irlandese ê Bautista, che incolpevole ha dovuto abbandonare la gara e le speranze iridate travolto da Razgatlioglu, che ha perso
il posteriore della sua Kawasaki in uscita dalla curva 13.
Con le parole ‘BAUTISTA OUT’ bene in vista sulla sua lavagna nel passaggio sul traguardo, Rea sapeva che una vittoria sarebbe valsa il titolo mondiale.

Michael van der Mark è stato protagonista di una bella lotta con Rea fino alla chicane Imola al sesto giro e soprattutto la Yamaha è stata superiore nel rettilineo che portava alla curva 5, fino a sorpassare Rea all’ottavo giro.

Verso metà gara, Rea ha sferrato un altro attacco al leader della gara con van der Mark che è rimasto sulla difensiva alla chicane Adelaide. Il leader del campionato ha utilizzato la tattica per riprendersi il primo posto al 13° giro. Rea ha staccato Van der Mark di un margine che ha impedito all’olandese di utilizzare di nuovo la scia, il nordirlandese ha avuto il vantaggio di sicurezza che cercava per andare a vincere.

Nonostante i grandi sforzi di van der Mark, il vantaggio è salito sopra al secondo, permettendo a Rea di godersi gli ultimi giri e di vincere per la 12^ volta nel 2019. Una delle vittorie più dolci con cui ha chiuso una delle rimonte più grandi del WorldSBK. Da 61 punti di ritardo, ora Rea ne ha 129 di vantaggio e ha di diritto un posto nei libri di storia dato che è il primo pilota a laurearsi per cinque volte campione del mondo WorldSBK.

Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team) ha completato la doppietta sul podio con un terzo posto e rafforzando la terza posizione in classifica mentre Chaz Davies (ARUBA.IT Racing – Ducati), pesantemente condizionato dall’incidente tra il suo compagno di squadra Alvaro Bautista e Toprak Razgatlioglu, è risalito fino alla quarta piazza, superando il pilota di casa Loris Baz (Ten Kate Racing – Yamaha) nel 14° giro. Baz ha chiuso così un fine settimana positivo nel Round di casa come miglior Pilota Indipendente in Gara 2.

Marco Melandri (GRT Yamaha WorldSBK) ha chiuso l’ultimo Round europeo della sua carriera WorldSBK con una grande rimonta dalla 15^ posizione in griglia fino al sesto posto finale, aggiudicandosi la lotta a tre all’ultimo giro. L’italiano ha chiuso un decimo davanti a Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK) conTom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) dietro i due, arrivando ottavo.

Grande rientro anche per Leon Camier (Moriwaki Althea Honda Team) nel MOTUL FIM Superbike World Championship con un nono posto, arrivando un secondo prima di Jordi Torres (Team Pedercini Racing). Punti sono andati anche alla wildcard francese Sylvain Barrier (Brixx Performance) – tredicesimo – mentre Sandro Cortese è stato costretto al ritiro a metà gara mentre era tra i primi dieci.

Di seguito i primi sei al traguardo:

1.) Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK)
2.) Michael van der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team)
3.) Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team)
4.) Chaz Davies (ARUBA.IT Racing – Ducati)
5.) Loris Baz (Ten Kate Racing – Yamaha)
6.) Marco Melandri (GRT Yamaha WorldSBK)

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati