Superbike | Bautista con la Honda, ora è ufficiale

Lo spagnolo lascia la Ducati per una nuova sfida

Superbike | Bautista con la Honda, ora è ufficialeSuperbike | Bautista con la Honda, ora è ufficiale

Superbike 2020Alvaro Bautista correrà nel mondiale 2020 con la Honda Superbike. La notizia circolava da tempo nel paddock delle derivate di serie, ma ora c’è anche l’annuncio ufficiale della casa dall’ala dorata.

Il 2019 in sella alla Ducati V4R era iniziato nel migliore dei modi, lo spagnolo (già iridato nella classe 125cc 2006 e con una lunga militanza in 250cc e MotoGP) aveva dominato la prima parte della stagione (15 vittorie), ma è incappato poi in una serie di risultati negativi e cadute che hanno portato alla separazione. A parlare per la Honda Yoshishige Nomura Presidente HRC.

Dichiarazioni Yoshishige Nomura Presidente HRC ingaggio Bautista Superbike 2020

“Siamo veramente felici di dare il benvenuto ad Alvaro Bautista nel nostro progetto Superbike 2020. Il suo nel reparto corse Honda sta a sottolineare il forte impegno che stiamo mettendo in ogni categoria di sport motoristici, alla ricerca dei migliori risultati sportivi, cercando le migliori innovazioni tecnologiche per dare ai fan e ai nostri clienti gioia, divertimento e prodotti eccellenti. Alvaro è un pilota esperto e veloce, ha dimostrato negli anni la sua competitività e il suo forte carattere agonistico nella prima stagione nel mondiale Superbike. Abbiamo molta fiducia in lui, siamo fiduciosi che riuscirà a contribuire in modo significativo alla crescita e allo sviluppo del nostro progetto Superbike.”

Superbike | Bautista con la Honda, ora è ufficiale
1.3 (26.67%) 3 vote[s]
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    ueueue

    28 settembre 2019 at 09:36

    Premetto che BAUTista non mi è mai brillato,
    Ma per quanto un pilota possa essere particolare,
    Leggere le dichiarazioni di Domenicali che lo chiama
    BAU BAU fa proprio tristezza..
    Povera Ducati..ma non per i piloti che ha..
    Ma per i dirigenti che sembrano sempre più al supermegadirettor di Fantozzi..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati