MotoGP | Zarco scaricato da KTM, da Aragon c’è Kallio

Il francese messo in panchina, KTM vuole sviluppare in pista la moto 2020 affidandola al collaudatore

MotoGP | Zarco scaricato da KTM, da Aragon c’è KallioMotoGP | Zarco scaricato da KTM, da Aragon c’è Kallio

MotoGP KTM – Si conclude con l’undicesimo posto conquistato a Misano l’avventura in KTM di Johann Zarco, dal Gp di Aragon, in programma questo fine settimana, Mika Kallio prenderà il suo posto fino al termine della stagione.

Con un breve comunicato la casa austriaca ha annunciato la fine della collaborazione con il due volte campione del Mondo Moto2 prima del previsto. I rapporti tra Zarco e la squadra sono stati difficili sin dall’inizio e al termine della pausa estiva era stato annunciato la cessazione della collaborazione al termine della stagione, un anno prima rispetto a quanto previsto da contratto. La casa austriaca però, in accordo con il pilota ha deciso di anticipare i tempi chiamando il tester Mika Kallio già dalla gara di Aragon.

La KTM nel comunicato però chiarisce che preferisce avere il collaudatore in pista per continuare lo sviluppo della moto del 2020. Nello stesso, inoltre, la casa austriaca ci tiene a precisare che anche se non sarà in moto, Zarco sarà pilota KTM fino a fine stagione come da contratto. Questo vuol dire che nel caso riuscisse a trovare una nuova squadra dovrà comunque aspettare la fine della stagione per test e collaudi.

Dichiarazioni Pit Beirer, direttore di KTM Motorsport su Johann Zarco

Pit Beirer, direttore di KTM Motorsport: “Dobbiamo prendere decisioni per assicurarci di utilizzare le nostre risorse nel miglior modo possibile e siamo attualmente in una direzione positiva con la nostra struttura MotoGP. Crediamo fermamente che Mika possa aiutarci in questa fase grazie in base alle sue conoscenze e al suo background. È fondamentale verificare i risultati dei nostri test in condizioni di gara reali per iniziare la nostra stagione 2020 nella posizione migliore. Mika ha dimostrato la sua abilità sull’RC16 e siamo felici che si unisca al team. Non c’è dubbio che ci concentreremo su una nuova configurazione con la moto # 82 mentre lottiamo per ottenere punti nelle ultime gare del campionato. Allo stesso tempo, vogliamo esprimere gratitudine a Johann per i suoi sforzi da quando si è unito al nostro progetto ambizioso a novembre dello scorso anno. Ora dobbiamo pensare al futuro e fare questo passo. KTM continuerà a supportarlo fino alla scadenza del nostro contratto alla fine del 2019 e gli auguriamo davvero tutto il meglio per il suo futuro”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati