MotoGP | Gp Misano: Lin Jarvis (Yamaha), “Rinnovo Rossi? Possibile, è motivato”

"L'anno prossimo compirà 41 anni, sarà lui a decidere" ha aggiunto il Managing Director di Yamaha

MotoGP | Gp Misano: Lin Jarvis (Yamaha), “Rinnovo Rossi? Possibile, è motivato”MotoGP | Gp Misano: Lin Jarvis (Yamaha), “Rinnovo Rossi? Possibile, è motivato”

MotoGP Gp San Marino e della Riviera di Rimini – Alla vigilia del Gran Premio di Misano, tredicesima tappa del Motomondiale 2019, che si preannuncia essere una gara ricca di colpi di scena arrivano importanti parole da parte di Lin Jarvis, Managing director di Yamaha, sul futuro di Valentino Rossi.

L’idolo di casa, che dopo i test tenutisi sul tracciato romagnolo sembra essere pronto per ottenere un buon risultato, al termine del prossimo anno potrebbe dire addio al mondo delle corse in moto a meno di “clamorosi” colpi di scena. In realtà potrebbe non essere un fulmine a ciel sereno e Jarvis, intervistato da Motorsport.com in occasione del Gp di Monza di Formula 1, racconta che un rinnovo è possibile e che vede Valentino Rossi pronto e motivato a continuare.

Lin Jarvis rinnovo Valentino Rossi

“Rossi rinnoverà ancora? Questo è possibile perché lui è molto motivato e stiamo facendo degli investimenti nuovi ed importanti. Dipende dalla nostra competitività e anche dalle sue motivazioni. Questo è difficile da dire perché lui l’anno prossimo compirà 41 anni, quindi non lo so, ma sarà lui a decidere l’anno prossimo. Lui è da molti anni con noi, anche io sono da tanti anni con lui. Abbiamo un bel rapporto con Vale e Yamaha e sono sicuro che andranno avanti anche in futuro. Quartararo? Nella prossima stagione lui sarà ancora con il nostro team satellite Petronas perché lui ha un contratto di due anni. Poi dopo vedremo. Lui è molto interessante perché è molto giovane e veloce ed ha un buon carattere per questo sport.”

MotoGP | Gp Misano: Lin Jarvis (Yamaha), “Rinnovo Rossi? Possibile, è motivato”
5 (100%) 1 vote[s]
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati